Hyundai: estensione della garanzia fino al 31 maggio 2020

Hyundai: estensione della garanzia fino al 31 maggio 2020

Il programma Hyundai C A R E è attivo anche in Italia

Hyundai estende la garanzia ufficiale sui propri veicoli fino al prossimo 31 maggio, in supporto ai clienti come risposta alle misure restrittive attuate in buona parte del mondo per combattere la pandemia di Coronavirus
Hyundai: estensione della garanzia fino al 31 maggio 2020

Una buona parte del mondo è costretta a chiudersi in casa, per combattere il Coronavirus, e quindi fatica a raggiungere le officine per manutenzione o riparazioni delle proprie auto. Hyundai ha così deciso di estendere in 175 paesi, tra cui l’Italia, la garanzia ufficiale dei propri veicoli in scadenza tra marzo e maggio 2020: la nuova scadenza è fissata per il 31 maggio 2020.

“Sappiamo che molti nostri clienti non hanno accesso ai servizi della nostra rete di officine in questo periodo – ha dichiarato Wonhong Cho, Executive Vice President e capo della Customer Experience Division di Hyundai Motor Company. Con Hyundai C A R E desideriamo rassicurarli in merito alla possibilità di effettuare interventi in garanzia nei prossimi mesi”.

Il programma Hyundai C A R E

Questo programma a livello globale è denominato Hyundai C A R E, con le lettere appositamente staccate simbolicamente come il distanziamento sociale necessario in questo difficile periodo. L’obiettivo è “risolvere tutte le possibili preoccupazioni dei clienti che necessitano di manutenzione o riparazioni della propria auto, nel periodo in cui sono in vigore le misure urgenti di contenimento del contagio approvate dal Governo”.

Come dicevamo, l’Italia fa parte dei 175 paesi coinvolti in questa iniziativa e, tramite lo Hyundai Customer Care Center, contatterà individualmente tutti i clienti coinvolti per fornire maggiori dettagli sull’iniziativa. Consentendo a quest’ultimi di restare così a casa e, alla fine delle restrizioni, poter portare la propria Hyundai in officina per gli interventi necessari in garanzia.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati