Coronavirus: BMW Italia dona 50.000 mascherine alle strutture ospedaliere

Coronavirus: BMW Italia dona 50.000 mascherine alle strutture ospedaliere

Coinvolti anche 12 concessionari del marchio

Con una donazione di circa 50.000 mascherine a 16 strutture ospedaliere BMW Italia, insieme a 12 suoi concessionari, dà un mano nella lotta al Covid-19.
Coronavirus: BMW Italia dona 50.000 mascherine alle strutture ospedaliere

BMW Italia ha deciso di offrire un contributo all’emergenza coronavirus attualmente in corso nel nostro Paese con una donazione di circa 50.000 mascherine ad alcune strutture ospedaliere impegnate in prima linea, con il proprio personale medico e paramedico, nella lotta al Covid-19.

Sono 12 i concessionari BMW coinvolti

L’iniziativa è stata promossa da BMW Group Italia, in collaborazione con 12 concessionari delle rete di vendita del marchio: Autoclub (Modena), Autoeur (Firenze), Autovanti (Monza), Biauto (Torino), Birindelli (Vinci), Emmeauto (Taranto), Maldarizzi (Bari), M. Car (Caserta), Nanni Nember (Brescia), Sarma (Saronno), Tullo Pezzo (Mantova) e Ultramotor (Matera).

Questi concessionari, spiega BMW Italia, hanno deciso di devolvere interamente l’importo derivante da un contest interno (che li aveva visti aggiudicarsi un riconoscimento per le performance conseguite nel 2019) a questa iniziativa per offrire una testimonianza concreta del proprio impegno nel loro territorio.

Sostegno alle aree più colpite

Massimiliano Di Silvestre, Presidente e A.D. di BMW Italia S.p.A., ha affermato: “Abbiamo deciso, insieme a tutte le società del Gruppo e ad alcuni concessionari della nostra rete, di portare un contributo al personale medico e paramedico che in queste settimane sta facendo un lavoro straordinario in difesa delle vite umane, spesso mettendo a repentaglio la propria. Per questo motivo distribuiremo oltre 50 mila mascherine in 16 strutture ospedaliere presenti sia nelle aree più fortemente colpite dal Covid-19, in primis la Lombardia, sia in quelle zone di pertinenza dei nostri concessionari”.

BMW Italia destinerà il proprio supporto a quattro strutture: Ospedale San Raffale di Milano, Ospedale da campo Ana di Bergamo, Spedali Civili di Brescia e Istituto Spallanzani di Roma. I 12 concessionari invece riforniranno i principali ospedali nelle loro aree di competenza.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati