Porsche: oltre 9 mila euro di bonus a tutti i dipendenti della Germania per i risultati del 2019

Porsche: oltre 9 mila euro di bonus a tutti i dipendenti della Germania per i risultati del 2019

Vi è però un invito a donare parte di quel bonus per la lotta al Coronavirus

Porsche: oltre 9 mila euro di bonus a tutti i dipendenti della Germania per i risultati del 2019

Nonostante la scia negativa del Coronavirus e i gravi impatti su tutti i settori industriali (e non solo), Porsche ha deciso di confermare il tradizionale bonus annuale ai suoi dipendenti, per i risultati finanziari ottenuti nell’anno precedente. Dati quindi i grandi obiettivi raggiunti nel 2019, Porsche garantirà un bonus di oltre 9.000 euro a tutti i suoi dipendenti in Germania, con oltre 700 euro extra a fini pensionistici.

Porsche: ennesimo anno di bonus per i dipendenti

Si riconferma anche per il 2020 il tradizionale bonus di Porsche per i propri dipendenti, dati i più che soddisfacenti risultati economici e finanziari raggiunti nel 2019. Il generoso gesto del produttore di Stoccarda è stato però seguito da un invito a donare parte di quel bonus: Porsche ha infatti istituito un fondo donazioni, chiamato “Porsche Aid” destinato a tutti gli organi tedeschi (e non solo) impegnati in questa lotta contro il Coronavirus. Fino ad oggi sono stati raccolti oltre 5 milioni di euro (5.4 milioni) destinati all’acquisto di materiale sanitario, bonus agli infermieri, alla ricerca e a molti altri settori.

La solidarietà nella nostra azienda è quanto di più importante possa esserci. Porsche sta facendo della responsabilità sociale il proprio mantra, perché questa crisi si supera insieme. Questa è la nostra filosofia e siamo sicuri che i nostri dipendenti sapranno cogliere il nostro invito” ha dichiarato Oliver Blume, Presidente del Consiglio di amministrazione di Porsche. “Lo sviluppo positivo di Porsche è frutto di un grande lavoro di squadra. Tutti hanno contribuito a questi risultati e tutti devono trarne beneficio. Il bonus di quest’anno, più che mai, deve stimolare il senso di solidarietà, la responsabilità sociale e aiutare nella ripartenza economica” chiude Blume.

Nel 2019, Porsche ha fatto segnare un +10% di immatricolazioni rispetto al 2018, con un totale di oltre 280.800 modelli venduti. La crescita è stata mondiale, perché ha fatto segnare valori positivi in tutti e 5 i continenti, con un aumento più che consistente nei paesi asiatici. Solo il nuovo Porsche Macan ha registrato 100.000 unità vendute, seguito a ruota dal più grande Cayenne con 92.000 unità. La nuovissima elettrica di casa Porsche, la Taycan ha fatto registrare 800 unità. Le entrate totali sono aumentate da 25,8 a 28.5 miliardi di euro, con un utile di circa 2,8 miliardi.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati