BMW X1 2020: la PROVA SU STRADA del SUV compatto [FOTO]

Come va la versione xDrive20d da 190 cavalli

La BMW X1 ha subito un restyling nella seconda metà dell’anno scorso, proponendo alcune novità dal punto di vista estetico e tecnologico, con la presentazione al Salone di Francoforte 2019. Il SUV compatto è uno dei modelli più importanti per la casa dell’Elica ed abbiamo avuto l’occasione di tenerlo un paio di settimane, una prova effettuata prima del Dpcm di ‘chiusura’ dell’Italia.

Design e Interni:

 ★★★★☆ 

Rispetto alla versione precedente, la nuova X1 si riconosce immediatamente guardando il frontale. Il marchio bavarese ha adottato anche su questo modello il suo percorso stilistico dell’ultimo periodo, cioè un doppio rene più imponente e largo, circondato da una cornice più spessa. Una soluzione che deve piacere e che ha suddiviso buona parte degli appassionati tra pro e contro.

Questa è stata la novità più importante dal punto di vista estetico, anche se non sono mancati altri piccoli ritocchi, come un fascione anteriore più ‘pulito’ con i fendinebbia integrati nei gruppi ottici, anche con i fari a LED adattivi. Per il resto, non ci sono stati particolari cambiamenti, con le classiche linee del SUV compatto ed un posteriore dove troviamo i gruppi ottici a LED.

Anche negli interni non ci sono state rivoluzioni, se non l’introduzione di un impianto infotainment più moderno, pur mancando ancora il supporto per Android Auto (arriverà dal prossimo luglio) e rendendo così compatibili solamente gli iPhone, grazie ad Apple CarPlay. Tuttavia, l’abitacolo è elegante, soprattutto nella versione X-Line, con sedili in pelle Dakota traforata ed il tetto panoramico. Nonostante si tratti di un modello di alta gamma, il quadro strumenti resta analogico.

Chiaro ed intuitivo il sistema di infotainment, con un buon navigatore e la possibilità di ricaricare il cellulare anche in modalità wireless, cioè senza cavi. Lo spazio è discreto anche per i passeggeri posteriori, con una buona abitabilità, così come il bagagliaio (da 505 a 1.550 litri) consente una capacità di carico adatta anche ad un viaggio più lungo.

Comportamento su Strada:

 ★★★★½ 

Detto dell’estetica e degli interni, ora è tempo di entrare nel clou della nostra prova, cioè quella legata al comportamento della BMW X1 sull’asfalto. La seduta è alta, ma non eccessivamente: mantiene la visibilità ed il controllo tipici di un SUV, assicurando però nel contempo un buon comfort. Il tragitto principale, cioè quello casa-lavoro nel traffico milanese, ci ha consentito di verificare un motore (2.0 diesel da 190 CV) in grado di dare il giusto spunto appena si forza un po’ il piede sull’acceleratore, però anche capace di tenere un’andatura piacevole anche nella modalità Eco Pro, per puntare sul risparmio di carburante.

Il propulsore lavora in sintonia con il cambio automatico ad otto rapporti, da poter usare anche in modalità manuale con i paddles al volante. Lo sterzo è reattivo ed il rollio è contenuto nelle rotonde, a differenza di altri SUV, così come la risposta delle sospensioni è buona, anche se un po’ rigida quando si trovano sulla strada delle buche un po’ più profonde.

Quando affrontiamo un percorso meno trafficato, su strade extraurbane ed autostrada, la vettura dell’Elica si mostra confortevole e silenziosa, anche a velocità più elevate. Per chi vuole una risposta sportiva, basta selezionare la modalità Sport: l’assetto diventa più rigido, con il motore ed il cambio più reattivi. La BMW X1 non perde precisione nello sterzo e viene mantenuta la stabilità della vettura, anche grazie al controllo elettronico. Ma bisogna fare particolarmente attenzione, si fa piuttosto in fretta a superare i limiti del codice della strada, quasi senza nemmeno accorgersi.

Motore e Prestazioni:

 ★★★★½ 

La prova l’abbiamo effettuata con la versione xDrive20d, spinta appunto dal motore 2.0 diesel da 190 cavalli e 400 Nm di coppia, abbinato al cambio automatico ad otto rapporti. La casa bavarese ha dichiarato un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,8 secondi ed una velocità massima pari a 219 chilometri orari, con un consumo medio di 4,7 l/100 km ed emissioni di CO2 pari a 123 g/km.

Una delle novità della BMW X1 2020 è l’arrivo della versione ibrida plug-in, cioè la xDrive25e, in grado di percorrere 57 chilometri in modalità esclusivamente elettrica e con una ricarica della batteria da 10 kWh in cinque ore con la classica rete domestica. Aspettiamo di provarla, dopo il lockdown attuale.

Consumi e Costi:

 ★★★★☆ 

Tornando al modello che abbiamo provato, diamo un veloce sguardo anche ai consumi: abbiamo percorso, nel complesso, 630 chilometri, con una velocità media di 42,9 chilometri orari. Il computer di bordo ci ha segnalato un consumo medio pari a 7,3 litri ogni 100 chilometri, cioè poco meno di 14 chilometri al litro. In un percorso prevalentemente nel traffico cittadino.

La BMW X1 parte da un listino di 33.000 euro per la 140 CV benzina, mentre per la versione da noi guidata, cioè la xDrive20d, il prezzo si avvia da 43.200 euro.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Motore brillante, interni eleganti e sterzo reattivoManca Android Auto, quadro strumenti analogico

BMW X1 2020: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★★½ 
Ripresa:★★★★½ 
Cambio:★★★★½ 
Frenata:★★★★☆ 
Sterzo:★★★★½ 
Tenuta di Strada:★★★★½ 
Comfort:★★★★½ 
Posizione di guida:★★★★½ 
Dotazione:★★★★½ 
Qualità/Prezzo:★★★★☆ 
Design:★★★★☆ 
Consumi:★★★★☆ 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati