Disney+: tutti i film sui motori disponibili in catalogo [VIDEO]

Disney+: tutti i film sui motori disponibili in catalogo [VIDEO]

Da Cars 3 al Maggiolino Tutto Matto

Disney+: tutti i film sui motori disponibili in catalogo [VIDEO]

Dallo scorso 24 marzo la piattaforma in streaming Disney+ è finalmente attiva anche sul mercato italiano, mettendo a disposizione numerosi film, cartoni animati, serie e documentari prodotti da quella che è, al giorno d’oggi, forse la più grande casa di produzione al mondo. Sotto al suo marchio, infatti, ricadono non solo i classici più amati, da Biancaneve a Frozen, ma anche tutta la saga dei supereroi Marvel, l’intera saga di Star Wars e una produzione di documentari molto profonda e variegata. Per questo motivo, in questo periodo di lockdown, ci siamo chiesti quali titoli siano disponibili per noi appassionati di motori. La risposta è: un bel po’. Facciamo un elenco, sperando di non dimenticare nulla (in questo caso, diteci pure nei commenti cosa ci siamo persi).

Topolino e gli Amici del Rally

Dedicata ai più piccini, ma comunque apprezzabile anche dagli adulti, è la serie Topolino e gli Amici del Rally. Protagonisti, come potete ben immaginare, sono i classici personaggi dell’universo disneyano, da Topolino a Paperino, passando per Minni, Pippo, Pluto e gli altri. In questa loro particolare versione, i nostri eroi gestiscono un’officina a Hot Dog Hills e si specializzano nel preparare delle velocissime spider trasformabili per partecipare a numerosissime gare, una più folle dell’altra. Alla serie hanno partecipato, in qualità di doppiatori speciali, anche nomi importanti del motorsport, come il mitico Guido Meda che abbiamo conosciuto in occasione dell’anteprima italiana della serie. In tutto sono 26 episodi da 25 minuti ciascuno, tutti realizzati in computer grafica.

Cars, Cars 2, Cars 3 e le avventure di Cricchetto

Una delle prime saghe disponibili su Disney+ a tema motori che ci è venuta in mente è senza alcun dubbio quella di Cars. Per chi non la conoscesse, si tratta delle avventure di un mondo nel quale i mezzi di trasporto si trovano al posto di noi umani, sono senzienti e al posto del parabrezza hanno gli occhi. Il protagonista è Saetta McQueen, una stock car della Nascar, che sta iniziando a diventare famoso sul circuito internazionale, prima che una serie di eventi lo portino non solo a riconsiderare la sua carriera, ma anche la sua personalità. Insieme a lui vedrete numerosi amici, alcuni dei quali derivati da vere auto famose, primo fra tutti Cricchetto, un vecchio carro attrezzi arrugginito che diventa il suo migliore amico. Le vicissitudini di Cricchetto e di altri amici di McQueen, come la simpaticissima 500 con la voce italiana del comico Marco della Noce e il suo inseparabile muletto doppiato dal mitico Alex Zanardi, sono sotto la luce dei riflettori anche di una serie di corti animati, tutti disponibili sulla piattaforma. Nonostante la premessa, si tratta di una serie di film adatti a tutta la famiglia e non solamente ai più piccoli. Di seguito trovate il trailer del terzo capitolo della saga, uscito circa tre anni fa.

Dragster Girls

Si tratta di un film per la TV del 2003 basato sulla vita reale di Courtney ed Erica Lee Enders, due sorelle che a cavallo del primo decennio del 2000 divennero le prime donne a competere nel circuito americano del drag racing. Erica Lee Enders, in particolare, ha vinto per ben tre volte il campionato della massima categoria, la NHRA Pro Stock Racing Championship. Nel film della Disney si racconta, con le dovute licenze artistiche, la loro vita da adolescenti, quando si trovarono a che fare non solo con un mondo estremamente competitivo e difficile, ma anche per molti versi sessista e poco incline ad accettare donne al loro interno. Un film pensato per i ragazzi, ma ovviamente molto interessante anche per le tematiche di rispetto ed uguaglianza.

La nuova macchina di Mike (Monsters & Co.)

La serie di Monsters & Co. non è di genere automobilistico, ma su Disney+ è disponibile un cortometraggio (il settimo della produzione Pixar) dedicato proprio alla nuova automobile di uno dei protagonisti, ovvero il piccolo mostriciattolo con un solo occhio Mike Wazowski. Si tratta naturalmente di un piccolo cartone animato in computer grafica da appena 4 minuti, ma anche molti adulti potrebbero riconoscersi nelle disavventure di Mike, che infatti insieme al suo amico Sully si trova in estrema difficoltà per colpa dell’estrema compattezza dell’auto e del numero decisamente assurdo di optional ed extra di cui è fornita la vettura.

Un Maggiolino Tutto Matto

Ora parliamo di qualcosa che potrà interessare molto i genitori, anche se Herbie, il Maggiolino Tutto Matto, difficilmente lascerà indifferenti i più piccoli. Stiamo parlando del mitico Maggiolino Volkswagen bianco protagonista tra il 1968 e il 2005 di ben cinque film, dove la macchina appare incredibilmente dotata di pensieri, emozioni e soprattutto è capace di muoversi autonomamente. Si tratta di un film “live action”, non di un cartone animato, ma nonostante la premessa così stravagante il Maggiolino Herbie è diventato un mito per generazioni di fan e la sua livrea (bianca con una striscia rossoblu e il numero “53” racchiuso in un cerchio) è un simbolo universalmente riconosciuto. Sulla piattaforma sono disponibili quasi tutti i film della saga: Un Maggiolino Tutto Matto (1968), Herbie il Maggiolino Sempre Più Matto (1974), Herbie al Rally di Montecarlo (1977), Herbie Sbarca in Messico (1980), Herbie il Super Maggiolino (2005). L’unico a mancare è il film per la TV Il Ritorno del Maggiolino Tutto Matto (1997).

Un Trofeo per Justin (Miracle in Lane 2)

Film del 2000 che racconta la difficile storia di Justin Yoder, un ragazzino sofferente di spina bifida e idrocefalia, che nel 1996 all’età di 10 anni partecipò all’All American Soapbox Derby. Le “soapbox”, pur non essendo auto da corsa in senso stretto, sono delle vetture senza alcun tipo di trazione (nemmeno a pedali) che spesso e volentieri vengono realizzate con livree e strutture sgargianti, ma che durante il Derby si presentano come delle vere e proprie vetture da corsa in grado di raggiungere velocità pazzesche (si stima fino a 130 km/h) grazie alla forza di gravità su strade in discesa. In Ohio dal 1933 si corre questo Derby che rappresenta una delle gare più importanti al mondo per questo sport e Yolder non solo partecipò, ma contribuì anche a cambiare alcune regole che impedivano la partecipazione ai bambini affetti da disabilità. Si tratta naturalmente di un film drammatico e commovente, ma con valori importanti e lieto fine assicurato.

Ralph Spaccatutto

Forse con Ralph Spaccatutto stiamo prendendo il concetto di “film sui motori” piuttosto alla larga, ma le vicende del protagonista Ralph sono anche innegabilmente intrecciate con quelle della sua piccola amica Vanellope von Schweetz. I due sono personaggi di due separati videogiochi in un mondo dove questi, quando le sale giochi chiudono, prendono vita e conducono la loro esistenza come se il videogame fosse un “lavoro” che si associa anche al loro tempo libero e alla vita personale. Vanellope, in particolare, è un pilota del gioco Sugar Rush, un titolo di corse che si svolge in un fantasioso mondo a base di dolci a bordo di monoposto a loro volta “zuccherose”, ma capaci di evoluzioni e velocità mozzafiato.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati