Land Rover Discovery Sport e Range Rover Evoque: debuttano le versioni plug-in hybrid [FOTO]

Fino a 66 km d'autonomia elettrica

Land Rover lancia del nuove versioni ibride plug-in dei modelli Discovery Sport e Range Rover Evoque.

Le nuove varianti plug-in hybrid, denominate P300e PHEV, sono già ordinabili sul mercato inglese, mentre scopriremo più avanti le caratteristiche e i prezzi per il mercato italiano.

Motore ibrido da 309 CV e 540 Nm, cambio automatico a 8 rapporti

Su entrambe le vetture di Land Rover troviamo la stessa motorizzazione elettrica. Sotto il cofano dei due SUV c’è un powertrain composto dal benzina tre cilindri turbo da 1.5 litri che eroga 200 CV, sfruttando anche il sistema BISG alla stregua dei modelli mild-hybrid, e dall’unità elettrica Electric Rear Axle Drive (ERAD) da 109 CV collocata sull’asse posteriore. L’intero sistema ibrido plug-in assicura complessivamente 309 CV di potenza e 540 Nm di coppia massima. A esso è abbinato esclusivamente il cambio automatico a 8 marce, che prende il posto del 9 marce delle altre versioni della gamma, e la trazione integrale.

In elettrico per 66 km fino a 135 km/h

Il powertrain ibrido è supportato da una batteria da 15 kWh che permette di muoversi in modalità elettrica fino a 66 chilometri, ad una velocità massima di 135 km/h. Per quel che riguarda i tempi di ricarica serve circa un’ora e mezza per recuperare l’80% d’energia con la wallbox da 7 kW, mentre tramite colonnine di ricarica veloce a 32 kW basta mezz’ora. Relativamente ai consumi, la Evoque P300e PHEV dichiara 1,4 l/100 km e 32 g/km di CO2 (ciclo WLTP), mentre la Discovery Sport P300e PHEV indica 1,6 l/100 km e 36 g/km di CO2 (ciclo WLTP). Dotate entrambe di sistema breake-by-wire che assicura il recupero dell’energia in frenata, i due SUV di Land Rover offrono prestazioni rilevanti con l’accelerazione 0-100 km/h compiuta in 6,4 secondi dalla Evoque e in 6,6 secondi dalla Discovery Sport.

Tre modalità di guida: Hybrid, EV e Save

Tutte e due le nuove varianti ibride plug-in dei modelli Land Rover offrono al chi è al volante la possibilità di scegliere, tramite il display sulla parte inferiore della plancia, la modalità di guida fra tre tipologie: Hybrid, EV e Save. Con l’impostazione “Hybrid” la vettura sfrutta entrambi i motori e assicura la massima efficienza; in “EV” viene azionato esclusivamente il motore elettrico; mentre in modalità “Save” si attiva solo il motore benzina per preservare al massimo la carica delle batterie in vista di un utilizzo successivo. Le nuove varianti plug-in hybrid beneficiano anche di funzionalità specifiche, anche da remoto, come ad esempio quelle che consentono il controllo dell’autonomia, della carica della batteria e della procedure di ricarica.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati