Coronavirus: Pebble Beach 2020 annullato, tornerà nel 2021

Coronavirus: Pebble Beach 2020 annullato, tornerà nel 2021

Appuntamento a Ferragosto dell'anno prossimo

Coronavirus: Pebble Beach 2020 annullato, tornerà nel 2021

Il coronavirus miete un’altra vittima negli eventi automobilistici: il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach 2020 è stato annullato. Era in programma il prossimo 16 agosto, nella cittadina californiana, ma la pandemia ha suggerito agli organizzatori una cancellazione dell’evento, vista l’impossibilità di conoscere come si evolverà la situazione. La prossima edizione sarà il 15 agosto 2021.

Il rinvio dell’edizione 2020

Un nuovo colpo in un anno maledetto a livello mondiale, che ha già visto la cancellazione o il rinvio di numerosi appuntamenti del mondo automobilistico, come il Salone di Ginevra di inizio marzo. Anche se mancavano ancora quasi quattro mesi, la macchina organizzativa era già in moto da tempo ed alcuni concorrenti internazionali erano addirittura già pronti ad imbarcare le loro auto.

“Il mio cuore va a tutte le persone coinvolte nel concorso di Pebble Beach, che sono influenzate da questa decisione – le parole del presidente Sandra Button – Molti dei nostri concorrenti hanno lavorato da anni su un’auto speciale e doveva essere il loro momento”. Ma “la salute è la nostra priorità numero uno – ha spiegato l’amministratore delegato William L. Perocchi – e ci ha portato a questa difficile decisione. Deluderà molti, ma riteniamo sia quella appropriata”.

La settantesima edizione nel 2021

Questo “momento” sarà rimandato di un anno, perché l’organizzazione ha deciso di mantenere valide le partecipazioni di quest’anno per l’edizione 2021, quando si celebrerà la settantesima edizione di questo classico e prestigioso evento estivo.

Lo stesso vale anche per i biglietti già acquistati: resteranno validi per la prossima edizione. Chi non potrà esserci nel 2021, invece, potrà chiedere il rimborso del tagliando via email all’organizzazione.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati