Alfa Romeo, Museo Storico: esempi di modernità sportiva e la 33 Quadrifoglio Oro [VIDEO]

Alfa Romeo, Museo Storico: esempi di modernità sportiva e la 33 Quadrifoglio Oro [VIDEO]

Un altro episodio del ciclo Open Backstage

Alfa Romeo, Museo Storico: esempi di modernità sportiva e la 33 Quadrifoglio Oro [VIDEO]

Le vetture Alfa Romeo sviluppate nel periodo più recente sono protagoniste in un nuovo filmato proposto da Museo Storico Alfa Romeo dedicato alle “Moderne”. Modelli sempre più tecnologici nel corso del tempo, seguendo una linea evolutiva collegata a un passato sempre pulsante e significativo, rappresentato nell’occasione dalla 33 Quadrifoglio Oro.

La modernità del Biscione

La voce del curatore del Museo Alfa Romeo, Lorenzo Ardizio, ci accompagna ancora in questo nuovo episodio. Una rapida panoramica di diversi esemplari come MiTo e 4C, sino alle attuali Giulia e Stelvio (conservate con vesti camouflage), compreso l’esemplare con cui è stato siglato il record sul tracciato del Nürburgring, sintetizza la sezione considerata. In evidenza nell’occasione la storica 33 Quadrifoglio Oro, la vettura del 1983 descritta nel filmato dedicato alle “moderne”.
La 33 è stata progettata per dare un seguito al modello Alfasud, realizzandola sempre nello stabilimento di Pomigliano d’Arco. Una nuova auto caratterizzata da uno stile a cuneo firmato dal Centro Stile gestito da Ermanno Cressoni. Come sulla berlina precedente, anche in questo caso è presente un motore quattro cilindri longitudinale di tipo boxer. La trazione è anteriore e l’impianto frenante non è più in blocco con il differenziale, ma associato alle ruote come già visto su Alfasud Svar ed Esvar.
All’inizio l’unità motrice è proposta nelle varianti 1.300 e 1.500. Quest’ultima rappresenta la cubatura della 33 Quadrifoglio Oro. Un esemplare riconoscibile dall’allestimento particolarmente ricercato e altri dettagli. La zona esterna presenta indicatori direzionali bianchi, una calandra grigia, dettagli dorati sui paraurti e fascioni che abbracciano i fianchi. All’interno, poi, spicca la corona del volante in legno. Assieme all’esemplare conservato, ne figura anche un secondo sezionato tramite cui osservare diversi aspetti del progetto.
In precedenza, in interessanti filmati della serie Open Backstage collegati ad altri articoli, si è parlato di monoposto e Superturismo.

Video: Museo Storico Alfa Romeo
Immagine d’apertura ripresa dal filmato

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati