Alfa Romeo GTV6, Museo Storico: una regina del passato tra le Granturismo del Biscione [VIDEO]

Alfa Romeo GTV6, Museo Storico: una regina del passato tra le Granturismo del Biscione [VIDEO]

Quarto appuntamento con "Open Backstage"

Alfa Romeo GTV6, Museo Storico: una regina del passato tra le Granturismo del Biscione [VIDEO]

Nel nuovo episodio del ciclo “Open Backstage”, proposto da Museo Storico Alfa Romeo, si parla di Granturismo e in particolare di una delle auto più interessanti di questo raggruppamento: la GTV6.

Un prestante V6 tra cuori ruggenti

Nella sezione Granturismo figurano vetture che rappresentano “l’essenza stessa del marchio”, si indica all’inizio del filmato. Il curatore del Museo Alfa Romeo, Lorenzo Ardizio, ci accompagna ancora in questo quarto suggestivo percorso “dietro le quinte”, dando una rapida occhiata a diversi storici esemplari che spaziano dalla 1900 Super Sprint, alle storiche Giulia e Giulietta sino alle più recenti ed esclusive SZ e RZ. Una veloce carrellata prima di soffermarsi sulla famiglia GTV (Gran Turismo Veloce) e in particolare sull’indimenticabile GTV6 del 1983.
L’introduzione dell’ammiraglia Alfa 6 nel 1979 è accompagnata dalla presenza di un nuovo motore V6 di 2.5 litri. Un cuore corposo che propone oltre a sonorità riconoscibili, anche potenza e costanza di ritmo. Un propulsore adatto anche sotto il cofano di una spumeggiante coupé. Dopo diverse ipotesi, si propende per la scocca dell’Alfetta GT. Una coupé quattro posti aerodinamica, pensata dal famoso Giorgetto Giugiaro.
Tra gli aspetti peculiari della GTV6 spicca una gobba sul cofano motore, accompagnata da un coperchio in plastica, funzionale per la presenza del nuovo collettore d’aspirazione del nuovo propulsore V6.
Introdotta nel 1980 con l’uscita di scena dell’Alfetta GT 1600, tre anni dopo la GTV6 sarà già aggiornata all’esterno e anche nell’abitacolo, come l’esemplare GTV 2000.
Una vettura performante anche nei circuiti, confermando una tradizione, apparsa tra le protagoniste della serie ETCC (European Touring Car Championship), in particolare con Giorgio Francia e Lella Lombardi. Mentre a livello produttivo il modello risulta apprezzato per le prestazioni, tenendo presente uno scatto da 0 a 100 km/h completato in 8 secondi, ma anche per la versatilità di bordo. Nei precedenti appuntamenti si è dato spazio alle sezioni Formula, Superturismo e Moderne, parlando di altri interessanti esemplari.

Video: Museo Storico Alfa Romeo
Immagine d’apertura ripresa dal filmato

Scopri le Offerte



    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati