Citroen e-Jumpy: il van compatto diventa 100% elettrico [FOTO]

Arriverà nella seconda metà del 2020

Citroen Jumpy diventa elettrico. Prosegue l’offensiva elettrificata del marchio del Double Chevron, anche per quanto riguarda i veicoli commerciali leggeri: nelle concessionarie a partire dalla seconda metà del 2020, con un’autonomia dichiarata fino a 330 chilometri (WLTP) e la possibilità di recuperare l’80% della carica in circa mezz’ora, in una stazione di ricarica rapida pubblica.

Le caratteristiche di Citroen e-Jumpy

La versione elettrica del van compatto si riconosce anche per alcuni elementi estetici, rispetto al classico modello termico. In primis, ovviamente, per la presa di ricarica posizionata nella parte anteriore sinistra, ma anche per la griglia intermedia di chiusura della calandra frontale ed il nuovo badge ‘e’ (elettrico) al fianco destro della calandra e sulla porta posteriore sinistra.

Sono tre le lunghezze disponibili per Citroen e-Jumpy, cioè nella versione più compatta XS da 4,60 metri oppure nelle versioni M (4,95 m) e XL (5,30 m). Ha una portata fino a 1.275 chilogrammi, con una capacità di traino fino ad una tonnellata su tutte le versioni. Tanti vani portaoggetti all’interno dell’abitacolo e 15 sistemi di assistenza alla guida, tra cui le novità dell’apertura Hands-free (apertura automatica delle porte scorrevoli), il Keyless e l’head-up display.

Potenza di 136 CV e due batterie

Il van è spinto dal motore elettrico da 136 CV e 260 Nm di coppia, per raggiungere una velocità massima di 130 km/h. Sono tre le modalità di guida: Normale, Eco (riduce il consumo di energia) e Power (fornisce prestazioni a pieno carico, paragonabili al veicolo scarico).

Il Citroen e-Jumpy è disponibile con due diversi pacchi batteria: da 50 o da 75 kWh. La prima permette un’autonomia dichiarata di 230 km, mentre quella più potente (disponibile solo per le versioni M e XL) la aumenta fino ai 330 chilometri di cui parlavamo in precedenza.

Sono tre le modalità di ricarica: quella classica domestica, anche con una presa ad alta potenza 16°, quella rapida con la Wallbox ed il cavo di tipo 3 (da 0 a 100% in meno di otto ore) e quella super rapida da una stazione di ricarica pubblica, dove poter recuperare l’80% in circa 30 o 45 minuti.

Leggi altri articoli in Veicoli commerciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati