Kia Imagine: il crossover elettrico avrà oltre 500 km di autonomia

Kia Imagine: il crossover elettrico avrà oltre 500 km di autonomia

La versione di serie è attesa nel 2021

Kia Imagine: il crossover elettrico avrà oltre 500 km di autonomia

Il nuovo crossover elettrico Kia è atteso nel 2021, sviluppato sulla base della Imagine Concept vista al Salone di Ginevra 2019. Non c’è ancora un nome ufficiale per questo veicolo a zero emissioni, ma sarà costruito sulla piattaforma E-GMP, specificatamente progettata con Rimac per adattarsi a “propulsori e tecnologie EV leader del mondo”. Ed avrà un’autonomia di oltre 500 chilometri.

La ricarica in meno di 20 minuti

Sono ancora molti i motivi a frenare l’espansione delle auto elettriche ed uno di questi è sicuramente il tempo di ricarica. Questo nuovo modello Kia porterà ad un passo avanti, se verranno confermate le indiscrezioni, visto che si parla della possibilità di ricaricare la batteria, con una colonnina ad alta velocità, in meno di 20 minuti. Sarebbe reso possibile da un sistema di ricarica da 800 volt simile a quello utilizzato dalla Porsche Taycan.

La versione di serie è attesa nel 2021

Al Salone di Ginevra 2019 era è stata forse una delle concept che più ci aveva meravigliato, un misto tra una berlina e un crossover con porte a libro e un abitacolo decisamente troppo troppo futuristico per i giorni d’oggi ma che, con un po’ di aggiustamenti, potrebbe diventare qualcosa di davvero interessante anche per i nostri mercati. Secondo alcune indiscrezioni rivelate dalla stampa inglese, la vettura potrebbe veramente finire sui tavoli da lavoro della progettazione, anzi, non è escluso che ci sia già, vista la data di possibile commercializzazione: “La vettura sfrutterà una piattaforma interamente dedicata alle vetture elettriche del gruppo, sarà qualcosa di rivoluzionario e arriverà nel 2021“, sembra essere molto sicuro Emilio Herrera, COO di Kia.

Kia Imagine Concept, stile futuristico, ma di che auto si tratta?

Herrera non si è dilungato sulle caratteristiche della vettura, ha solo accennato “si tratterà di una segmento C, un’auto sportiva ma confortevole al tempo stesso, con un design aggressivo ma spaziosa al suo interno”. In sostanza sarà un misto tra una berlina di segmento C (per intenderci sui 4,50 metri di lunghezza) e un crossover multispazio, ma con una dinamica di guida da sportiva. Rimaniamo in attesa di ulteriori aggiornamenti, ma il design dobbiamo dire che ci piace. Riprende gli stilemi di Kia ma rielaborati in chiave futuristica, si vede la classica griglia Tiger Nose davanti, linee tese e muscolose, carrozzeria ben lavorata e un tetto completamente panoramico.

Anche nell’abitacolo si riprende questo estro creativo dei designer di Kia. I sedili sono un misto pelle e seta, con una consolle centrale che sembra fluttuare sul cruscotto, arricchito con la bellezza di 21 schermi collegati in serie. Esaltati per gli schermi? Kia ha però già sottolineato come questo rappresentasse solamente un esercizio di stile ai fini della concept e della kermesse svizzera. Sarebbero troppo complicati da riprodurre, troppo costosi e troppo soggetti a danni e rotture una volta inseriti su un veicolo definitivo.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati