Fiat Uno Turbo: il RENDER che attualizza la mitica sportiva anni ’80

Con motore 1.8 da 241 CV a regalare emozioni

Potremmo scommettere in un accoglienza davvero calorosa quella che il pubblico di appassionati e non riserverebbe al gran ritorno della Fiat Uno Turbo.

Ancor di più se questa lo facesse con il look che le è stato sapientemente ricamato addosso dal fascinoso ed entusiasmante render, proposto in queste immagini, che porta la firma del designer Mario Piercarlo Marino.

Sportività reinterpretata in chiave moderna

Ricalcando il riconoscibile e distintivo aspetto dell’originale Fiat Uno Turbo, versione sportiva tutta grinta e brio che venne lanciata sul mercato a metà anni ’80 e che alzava l’asticella del dinamismo e della guida veloce rispetto a una normale Fiat Uno, questi render ci fanno rivere quell’epoca lontana proiettandola però ai giorni nostri.

Look esterno incattivito

L’esercizio stilistico messo nero su bianco attraverso queste riproduzioni digitali è in grado di rispolverare le linee estetiche che caratterizzavano l’originale Fiat Uno Turbo, declinandole però secondo un’inevitabile e sacrosanto percorso di modernizzazione che rende la carrozzeria dell’auto marcatamente più sportiva e cattiva, attraverso delle evidenti e nette nervature che delineano le superfici del cofano, dell’anteriore, delle fiancate, del posteriore e del tetto.

Immaginata con motore 1.8 turbo da 241 CV

Oltre alle avvolgenti vetrature con vetri oscurati, per questa moderna Fiat Uno Turbo, realizzata sulla base dell’Alfa Romeo 4C con la quale condivide diversi elementi tecnici per un peso complessivo inferiore ai 900 chilogrammi, è stata immaginata una motorizzazione in grado di regalare performance importanti. Sotto il cofano della nuova Uno Turbo, l’autore del render piazza infatti un potente motore turbo da 1.8 litri in grado di erogare una potenza di 241 CV, abbinato a un sistema di trazione posteriore. Con una simile configurazione meccanica, la nuova Fiat Uno Turbo sarebbe capace di accelerare da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi. Insomma l’ideale per far correre ancor più forte i nostri sogni di uno suo ritorno.

Scopri le Offerte



    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati