Fiat 126: idea per una riedizione moderna ed elettrica della piccola city car [RENDER]

Sognando un ritorno della piccola torinese

Rovistando nel cassetto dei ricordi di chi ha qualche anno in più quasi certamente appare una Fiat 126. Parliamo infatti di uno dei modelli più popolari e iconici della storia del marchio torinese, uno di quelli che insieme alla Fiat 500, ha segnato un’epoca in Italia.

Era il 1972 quando la Fiat 126 si presentava per la prima volta al pubblico, conquistando subito i favori degli automobilisti italiani. Dopo 28 anni di onorata carriera, con oltre 4,5 milioni di esemplari venduti, la Fiat 126 è uscita definitivamente dalla produzione nel 2000.

Fiat 126 accende il motore dei ricordi

Anche se sono passati 20 anni dalla sua uscita di scena, sentir pronunciare “Fiat 126” è qualcosa che ancora oggi è in grado di accendere il motore delle emozioni e della nostalgia dei tempi andati. Così quando ci si imbatte in nuove reinterpretazioni stilistiche di auto che hanno fatto la storia il “brivido emotivo” è quasi inevitabile per tanti.

Nuova Fiat 126 in un render

A tal proposito, dal web è emersa un’interessante proposta digitale che disegna una versione moderna della Fiat 126. Il render in questione, realizzato da Remigiusz Roehle, dà forma una Fiat 126 che reinterpreta il design del modello originale degli anni ’70, fatto di linee squadrate e spigolose, declinandolo però secondo gli stilemi attuali del design automotive.

Frontale squadrato

La moderna Fiat 126 di questo render, che ricorda un po’ la Honda e, è caratterizzata da forme compatte e superfici estremamente pulite e minimali. All’anteriore si notano i gruppi ottici rettangolari che integrano tre elementi luminosi, mentre una griglia stretta è stata montata sulla parte inferiore del paraurti, che non disdegna anche un accenno di spoiler sportivo. A dividere cromaticamente il frontale c’è una striscia verniciata in tinta a contrasto che integra il portatarga.

Sulla stessa base della 500 elettrica

Per una nuova Fiat 126 con fattezze come quelle di questo progetto digitale si ipotizzerebbe l’adozione della stessa piattaforma utilizzata dalla nuova Fiat 500 elettrica, oltre che condividerne gran parte delle dotazioni tecniche e meccaniche. Del resto anche la nuova 126 viene immaginata come city car 100% elettrica, magari con un powertrain dotato di batterie in grado di garantire almeno 200 chilometri di autonomia.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati