Renault: via monovolume benvenuto SUV. Addio a Espace

Renault: via monovolume benvenuto SUV. Addio a Espace

Renault pensa a tagliare i costi e a fondersi sempre di più con Nissan

Renault: via monovolume benvenuto SUV. Addio a Espace

Ci eravamo tanto amati, eppure le cose non vanno più come una volta, meglio lasciarci“, secondo gli ultimi rumors (non ufficiali) in quel di Renault stanno pensando proprio cosi ultimamente, visto che le ultime indiscrezioni vogliono la casa francese allontanarsi dalla produzione di berline e monovolumi per dedicarsi ai SUV e alle compatte elettriche.

Di conseguenza, addio a best seller che hanno fatto la felicità di famiglie allargate come Espace, Scénic e Talisman ma anche vere e proprie galline dalle uova d’oro per Renault. Oggi si contano sulle dite di una mano quelli che sceglierebbero una monovolume al posto di un SUV dalla guida alta, dopotutto ce ne sono di tutti i gusti, alti, bassi, compatti, allargati e alcuni dispongono di sette posti. Insomma, il SUV è tutto quello che hai bisogno, almeno questo si evince dai risultati del mercato Automotive Europeo e, soprattutto, da quello Italiano.

Ovviamente la scelta (non ufficiale!) di lasciar spazio a veicoli con i trampoli e sacrificare berline e monovolumi è dettata dalla necessità di risparmiare sui costi e la possibilità di investire maggiormente su tecnologie ibride ed elettriche.

Prepariamoci a dire addio a Renault Espace, iconico monovolume francese che ha venduto 1,3 milioni di unità dal suo esordio nel 1984 ma la sua ultima incarnazione, uscita nel 2015, non ha suscitato gli entusiasmi del pubblico, quindi dovrebbe essere la prima ad alzare bandiera bianca. Leggermente meglio andrà a Renault Scénic e Talisman le cui linee di produzione non saranno dismesse in breve tempo ma che subiranno forti rallentamenti alla produzione e si avvieranno, nei prossimi anni, all’archiviazione definitiva.

Vi ricordiamo che l’attuale amministratore delegato Clotilde Delbos ha confermato un piano di tagli per eliminare esuberi per milioni di euro di costi, con la possibilità di fondersi sempre di più con il partner giapponese Nissan. Purtroppo, altre voci e rumors, sottolineano che Nissan vorrebbe dire addio al mercato Europeo per concentrarsi su Stati Uniti, Cina e Giappone…insomma rumors si, ma non di quelli che potremo definire come “Buone Nuove”.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Renault Captur 2020 | Com’è & Come va

Renault Captur 2020: ecco la prova su strada video con la nostra recensione e pagelle
La puntata del nostro consueto Com’è e Come va è dedicata alla nuova Renault Captur 2020. Un’auto capace di scalare
Auto

Renault Clio 2020 | Com’è & Come Va

Renault Clio 2020 TCe 130 CV Initiale Paris: la nostra prova su strada
Renault Clio. La citycar più venduta d’Europa nonché la straniera più venduta in Italia cresce ancora, arrivando alla sua quinta