Volkswagen T-Cross 2020: Com’è & Come Va

Volkswagen T-Cross 2020: ecco la prova su strada con il nostro Com'è & Come Va

La nuova Volkswagen T-Cross è l’ultima offerta del gruppo tedesco per quanto riguarda i piccoli SUV urbani, chiamati anche B-SUV. Una tipologia di auto che sta letteralmente spopolando soprattutto nel nostro mercato, per la loro praticità, la posizione rialzata sulla strada e lo spazio interno che sanno offrire. La T-Cross è l’ultima arrivata della famiglia di SUV Volkswagen, la più piccola, con i suoi 4 metri e 11 di lunghezza contro i 4 metri e 23 della più grande T-Roc. Insomma, poco meno di quest’ultima e poco più di una Polo. L’abbiamo provata nell’allestimento top di gamma, l’Advanced, spinta dal parsimonioso e vivace 1.6 TDI da 95 CV accoppiato al cambio automatico DSG 7 rapporti. Scopriamola nel nostro Com’è & Come Va.

Estetica e Design

Il marchio tedesco mette subito le cose in chiaro. Pochi fronzoli, forme squadrate e spigolose per valorizzare al massimo lo spazio interno. L’estetica al servizio della funzionalità. Non troviamo tratti stilistici di spicco quanto più un design sobrio e in linea con le altre produzioni del gruppo. Protezioni sottoscocca silver e paratie in plastica sul passaruota ci rimandano al mondo delle auto off-road. Il frontale è verticale, con il cofano alto e la mascherina orizzontale che unisce i due gruppi ottici Full-Led, con abbaglianti automatici. Lateralmente troviamo superfici vetrate ampie e le barre portatutto sul tetto, tipiche dell’allestimento Advanced, terminando con i cerchi in lega da 17 pollici. Nel posteriore spicca il fascione nero che unisce i gruppi ottici Led. Riprese anche qui le forse tipicamente squadrate.

Interni e abitacolo

Come accennato, gli interni della Volkswagen T-Cross appaiono spaziosi e luminosi grazie alle scelte prese per il design degli esterni. Le forme compatte non compromettono la sfruttabilità dell’abitacolo. Veniamo accolti da una plancia ordinata e sobria, arricchita da materiali a contrasto e pelle dell’allestimento Advanced. Notiamo subito il bel volante in pelle multifunzione, attraverso il quale si intravede la strumentazione digitale da 10″. Utile per le informazioni in marcia e capace di assicurare un tocco hi-tech all’abitacolo. Al centro troviamo il nuovo infotainment da 8″, di serie fin dall’allestimento base, che può esser arricchito con l’app Connect e sistema di navigazione integrato. Sotto troviamo le bocchette di aerazione e il vano per la ricarica wireless dello smartphone, a pagamento. Comode le due prese USB frontali e le due per i passeggeri dietro. Davanti alla cloche del cambio è anche presente la presa da 12V. Comode le sedute, in misto pelle/tessuto per questo allestimento, ergonomiche e soffici. Notiamo però una netta prevalenza di plastiche rigide rispetto a delle più nobili plastiche soft-touch, che rendono un po’ meno accattivante l’abitacolo.

Infotainment e sistema multimediale

In mezzo alla plancia, in posizione rialzata troviamo il tradizionale sistema da 8″ del Gruppo Volkswagen, pratico, veloce, dal touch sensibile e la grafica ottima. Si può arricchire per qualche centinaia di euro con l’app Connect, per accedere ad Apple CarPlay e Android Auto oppure al sistema di navigazione. Può essere dotata di radio DAB, dalla qualità audio migliore. Troviamo anche lo streaming audio tramite Bluetooth e una serie di videate dal quale poter gestire le impostazioni dell’auto, i sistemi di sicurezza attiva, controllare i consumi dell’auto e altri parametri utili in marcia.

Abitabilità e bagagliaio

Nonostante le forme compatte e contenute, dentro si sta davvero comodi e c’è spazio in ogni direzione. Anche il divano posteriore è ben realizzato, con una seduta comoda e idonea anche per 3 passeggeri intorno ad 1 metro e 80 di altezza. Mancano purtroppo le bocchette d’aria posteriori. Il divano può scorrere avanti di 14 cm per far guadagnare spazio al bagagliaio, che parte da un minimo di 385 litri (poco più di una Golf). Diventano poi 455 litri spostando in avanti il divano (come in una T-Roc) fino ad un massimo di oltre 1200 litri abbattendo i sedili posteriori. Il vano di carico è regolare e dal fondo piatto. Sono presenti dei ganci per i sacchetti mentre la cappelliera può essere riposta nel doppio fondo del bagagliaio. C’è abbastanza spazio per un week-end o una breve vacanza in famiglia.

Allestimenti e versioni

Per la Volkswagen T-Cross sono disponibili 3 diversi allestimenti:

Urban: è l’accesso alla gamma T-Cross, dotato di Lane Assist, Blind-Spot detection, frenata di emergenza attiva, We Connect Go e sistema Radio Composition Media da 8″. Troviamo anche 4 vetri elettrici, cerchi d’acciaio da 16 pollici ed attivazione automatica delle luci. A partire da 20.400 euro con l’1.0 TSI da 95 CV e cambio manuale.

Style: si tratta dell’allestimento di mezzo che, oltre alla Urban, aggiunge i cerchi in lega da 16″, mancorrenti neri sul tetto, volante multifunzione e bracciolo anteriore. Troviamo anche la radio DAB+ e il clima manuale. A partire da 22.000 euro con l’1.0 TSI 95 CV e cambio manuale.

Advanced: al vertice della gamma troviamo il nostro Advanced, che riceve i cerchi in lega da 17″, mancorrenti del tetto cromati, fari Full-Led, fari fendinebbia con funzione cornering, strumentazione digitale da 10″ e volante multifunzione in pelle. Troviamo poi anche il Cruise Control adattivo e i sedili misto pelle/tessuto con una finitura dedicata. A partire da 24.950 euro con l’1.0 TSI 115 CV con cambio manuale 6 rapporti.

La prova su strada

La posizione di guida ben rialzata ci consente di avere un’ottima visibilità dello spazio circostante, grazie anche a delle ampie vetrature. Le forme della T-Cross poi sono regolari e con sbalzi ridotti, perciò muoversi in città e negli spazi ristretti, sarà davvero un gioco da ragazzi. L’auto è agile, merito anche di un’ottima rapportatura dello sterzo, morbido alle basse velocità e adeguatamente diretto quando si alza il ritmo. Le sospensioni lavorano bene, smorzano egregiamente le vibrazioni anche se appaiono leggermente secche sulle buche più pronunciate. Questo però le consente di essere composta nei cambi di direzione: ovviamente il rollio è presente, ma meno di quanto ci saremmo aspettati. Nel complesso la marcia è confortevole e rilassante, merito anche di un’ottima insonorizzazione dall’esterno. L’accoppiata 1.6 TDI e cambio automatico DSG è perfetta. Nonostante i soli 95 CV, la marcia è fluidissima, le due unità lavorano perfettamente in simbiosi e si riescono a sfruttare al meglio i 250 Nm di coppia, fin da 1500 giri. L’auto è quindi scattante e pronta, non ha problemi nemmeno nei sorpassi a velocità sostenuta. Non gode chiaramente di grandi performance ma risulta la meccanica perfetta per chi non ha particolari pretese, essendosi inoltre comportata davvero bene anche nei lunghi tragitti autostradali.

Consumi

Capitolo consumi. Con un’unità diesel così piccola, un 1.6 da 95 CV, non sarete di certo tra i migliori amici del vostro benzinaio, nel senso che le percorrenze sono davvero da lode: oltre 16/17 km al litro nei tratti urbani e più di 20 km al litro in extraurbano, con una media complessiva di circa 18 km al litro.

Pregi e Difetti

Ci piace: abbiamo apprezzato la posizione di guida comoda, rialzata e da cui si domina visivamente la strada, oltre ad una sorprendente abitabilità per 4 metri e 11 di vettura. Segnaliamo anche un prezzo contenuto degli optional, che non farà lievitare troppo il prezzo di listino.

Non ci piace: purtroppo dobbiamo segnalare la presenza di qualche plastica rigida di troppo, anche nella parte alta della plancia che, a lungo andare, potrebbe dare vita a spiacevoli scricchiolii. Le sospensioni lavorano bene, ma in presenza di buche secche e spigoli si percepisce un po’ troppo il colpo dall’abitacolo.

Prezzi e Listino

La gamma della Volkswagen T-Cross parte da 20.400 euro per il 1.0 benzina da 95 CV in allestimento Urban. Abbiamo poi un’altro 1.0 TSi da 116 CV e il più potente benzina, il 1.5 150 CV, abbinato al solo cambio automatico DSG 7 rapporti, da 25.200 euro. Per una versione come la nostra, in allestimento Advanced, con l’unico diesel 1.6 da 95 CV e cambio automatico, si parte da 26.900 euro.

Volkswagen T-Cross 2020: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★★½ 
Ripresa:★★★★☆ 
Cambio:★★★★★ 
Frenata:★★★½☆ 
Sterzo:★★★★½ 
Tenuta di Strada:★★★☆☆ 
Comfort:★★★★½ 
Posizione di guida:★★★★★ 
Dotazione:★★★★☆ 
Qualità/Prezzo:★★★½☆ 
Design:★★★½☆ 
Consumi:★★★★★ 

Caratteristiche tecniche

  • Dimensioni4.110 mm lunghezza x 1.760 mm larghezza x 1.580 mm altezza
  • Euro NCAP5 stelle
  • PrezzoA partire da € 20.400
  • Allestimenti: Urban, Style, Advanced

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Booo ha detto:

      Com’è???? Bruttissima come tutte le gagvagen.

      Come va???? Non va, come tutte le gagvagen.

    Articoli correlati