EuroNCAP: cambiano le procedure per il 2020 [VIDEO]

EuroNCAP: cambiano le procedure per il 2020 [VIDEO]

Sarà più complicato ottenere le 5 stelle

EuroNCAP: cambiano le procedure per il 2020 [VIDEO]

I test EuroNCAP sono attualmente sospesi, a causa dell’emergenza coronavirus, ma riprenderanno prossimamente, con i primi nuovi risultati dopo l’estate. Per queste nuove prove, sarà adottato un nuovo protocollo, con procedure più stringenti e valutazioni più severe, soprattutto sui crash test e sui sistemi di assistenza alla guida. Sarà, dunque, più difficile ottenere le cinque stelle.

Gli scontri saranno in movimento

La novità principale riguarderà gli scontri frontali. Sinora il test veniva effettuato con barriere fisse, ma d’ora in poi le valutazioni verranno realizzate con una nuova barriera mobile, in modo da poter ricreare molto più fedelmente l’impatto frontale tra due vetture.

Non solo verrà valutato il livello di protezione assicurato agli occupanti, ma anche il comportamento delle strutture frontali dell’auto e come interagiscono in eventuali ferite provocate ai passeggeri nei contatti con il conducente, in caso di urto laterale. Verranno utilizzati dei manichini di nuova generazione, per garantire delle misurazioni più precise.

La frenata automatica

Per quanto riguarda i sistemi di assistenza alla guida, ci saranno nuove valutazioni sulla frenata automatica di emergenza. In particolare, verrà esaminata la capacità di evitare l’impatto con un pedone durante una manovra di retromarcia oppure in corrispondenza di un incrocio.

Nei test, viene anche inserito il giudizio dei sistemi di monitoraggio del livello di attenzione e stanchezza del guidatore, all’interno del totale assegnato alla voce Safety Assist.

Il post incidente

Infine, EuroNCAP valuterà come si comporta un veicolo dopo un incidente. Dalla facilità di estrazione degli occupanti alla presenza di chiamate automatiche d’emergenza, così come il funzionamento delle maniglie delle portiere elettriche.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati