Nissan NV400: la prima ambulanza a zero emissioni

Nissan NV400: la prima ambulanza a zero emissioni

È operativa a Tokyo, in Giappone

Nissan NV400: la prima ambulanza a zero emissioni

È stata svelata la prima ambulanza elettrica firmata Nissan in Giappone. Si tratta della Nissan NV400, nata grazie alla collaborazione tra il marchio giapponese ed i Vigili del Fuoco di Tokyo. È spinta da un motore elettrico da 55 kW (75 CV), accoppiato a due batterie agli ioni di litio da 33 kWh, mentre una batteria aggiuntiva di 8 kWh permette l’utilizzo prolungato delle apparecchiature elettriche e dell’impianto di climatizzazione.

“Nissan crede fermamente nella mobilità sostenibile e si impegna a dare il proprio contributo per un mondo a zero emissioni e zero incidenti fatali su strada – le parole di Ashwani Gupta, dirigente ed Executive Officer del marchio giapponese – Questo progetto è un altro esempio dei nostri sforzi per garantire alle comunità locali un migliore accesso ai veicoli ecocompatibili”.

C’è anche una barella elettrica

L’ambulanza è dotata di una barella elettrica, per agevolare le operazioni del personale medico, così come può trasformarsi in una fonte di energia mobile, in caso di blackout o calamità naturale. Inoltre, grazie alla sua natura elettrica, si riducono i costi di manutenzione.

C’è anche un vantaggio importante per i pazienti trasportati sull’ambulanza: la propulsione elettrica riduce rumore e vibrazioni, rispetto ad un veicolo tradizionale, facendo così calare questo impatto negativo mentre vengono trasportate sia le persone che le delicate apparecchiature.

L’ambulanza elettrica è stata realizzata su una base riconvertita della Nissan NV400, il veicolo commerciale disponibile in Europa e rinnovato nella parte finale del 2019, con nuove motorizzazioni, più tecnologia ed un aumento dei dispositivi di sicurezza.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati