Porsche 911: idea stilistica rivoluzionaria per il futuro [RENDER]

Design più selvaggio proposto con la fantasiosa Cyber 677

Anche se la Porsche 911 si evolve nel tempo, i designer del marchio tedesco stanno sempre particolarmente attenti a non allontanarsi molto dall’aspetto che la Casa di Stoccarda ha definito in origine e presentato nel lontano 1963.

Al di là di dimensioni che cambiano e tecnologia che si rinnova, la Porsche 911 è sempre immediatamente riconoscibile e fedele a sé stessa. Per questo motivo appare complicato immaginarla diversamente da come la conosciamo. Ma cosa succederebbe se la Porsche 911 prendesse una nuova ed inesplorata direzione stilistica? Una possibile risposta ce la fornisce il nuovo render realizzato dal designer Pawel Breshke che immagina così una rivoluzione e ultra-futuristica Porsche 911.

Interpretazione futuristica con la Cyber 677

Il nuovo render di Breshke dà forma alla Porsche Cyber 677, come è stata battezza la vettura. Anche se il nome dice altro, la silhouette della vettura appare estremamente familiare alla Porsche 911, sebbene con tutta una serie di nuovi spunti estetici. La Cyber 677 ha un frontale inedito, caratterizzato da degli eleganti fari anteriori con una doppia barra sottile, oltre che da una serie di finiture in fibra di carbonio e bronzo. Spiccano anche due enormi prese d’aria su entrambi i lati del muso.

Ruote estreme, posteriore pronto alla produzione

Altro elemento della Porsche Cyber 677 che risalta agli occhi è senza dubbio il design delle ruote con futuristici cerchi a cinque razze color bronzo e nero, così come i dettagli sulle minigonne laterali e le sottili telecamere al posto degli specchietti retrovisori. La parte posteriore dell’auto sembra invece molto meno radicale e più da vettura di serie, prendendo in prestito la barra luminosa dei fanali della 911. Tuttavia non mancano alcuni nuovi dettagli, come i terminali di scarico con finitura blu a sfumare.

Abitacolo con volante rettangolo e tanti punti luce

Gli interni della Porsche Cyber 677 sono ancora più futuristici di quanto non lo siano gli esterni. Dentro non c’è alcun display centrale per l’infotainment, ma solo una serie di comandi e tasti fisici dove solitamente c’è il computer di bordo. Il volante a tre razze ha una forma rettangolare, con il logo Porsche di colore blu al centro, mentre dietro di esso c’è un grande display curvo che fa quadro strumenti. Nell’abitacolo sono presenti rivestimenti in pelle, con una serie di inserti in alluminio ed esclusivi dettagli ricchi di elementi luminosi, come quelli ad esempio presenti nella zona della pedaliera.

La vettura più vicina alla Cyber 677 che Porsche attualmente ha in gamma non è in realtà la 911, ma la Taycan, primo modello completamente elettrico del marchio tedesco. Di certo non ci aspettiamo che la prossima Porsche 911 intraprenda un approccio stilistico come quello suggerito da questo render, tuttavia però rimane affascinante l’esercizio di fantasia che prova ad immaginare un design alternativo e diverso dal solito per l’iconica sportiva di Stoccarda.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati