Alfa Romeo, Museo Storico: le Speciali del Biscione come l’Alfetta “Capo Nord-Capo Sud” [VIDEO]

Alfa Romeo, Museo Storico: le Speciali del Biscione come l’Alfetta “Capo Nord-Capo Sud” [VIDEO]

Indole sportiva ed esplorativa

Alfa Romeo, Museo Storico: le Speciali del Biscione come l’Alfetta “Capo Nord-Capo Sud” [VIDEO]

Dalla Giulia Torpedo plasmata dalla Carrozzeria Colli, sulla quale il Presidente della Repubblica Giuseppe Saragat nel 1965 ha visitato l’impianto di Arese, passando per altri interessanti esemplari storici di Alfa Romeo; il nuovo racconto legato al ciclo “Open Backstage”, proposto da Museo Storico Alfa Romeo, è impreziosito anche da mete esotiche e suggestive.

Viaggi e avventura

Lorenzo Ardizio, curatore del Museo Alfa Romeo, accompagna lo spettatore in un nuovo viaggio “dietro le quinte”. Si citano esemplari della sezione Speciali, in particolare l’Alfetta protagonista di un’impresa storica nel 1973. Un viaggio di 26.000 chilometri da Capo Nord a Capo Sud, portato a termine da Giancarlo Baghetti, Gianni Taroni e Fabio Galliani.
Un raid impegnativo affrontato con costanza, grazie alla solidità di un modello dotato rispetto a una normale configurazione di un portapacchi sul tetto, una protezione sottocoppa, un filtro a bagno d’olio e una griglia localizzata sul frontale. Non si interviene neanche sui rapporti del cambio, come ricordato, nonostante l’impegnativo itinerario caratterizzato da oltre 8.000 km di percorsi sterrati in habitat selvaggi e in condizioni climatiche mutevoli, affrontando per ben 12 giorni persino le roventi sabbie del Sahara. In totale 29 giorni di itinerario, coprendo giornalmente oltre 880 km e registrando, secondo le indicazioni, un consumo medio di 6 km/litro. Un dato da valutare a fronte del ritmo sostenuto, delle caratteristiche del percorso e dei 500 kg di peso legati ad attrezzatura e viveri, oltre alla presenza di tre persone all’interno dell’abitacolo.
Giancarlo Baghetti, che oltre a guidare è stato anche fotografo della spedizione, ha raccontato che la temperatura di acqua e olio non è cambiata spaziando dai -5° C presenti a Capo Nord ai +65° C registati nel deserto africano. Un mezzo capace di essere efficace ovunque. Le uniche noie risultarono un manicotto strappato, un ammortizzatore rotto e tre ruote forate, come ricordato.
Nelle precedenti puntate si è parlato di: Formula, Superturismo, Moderne e Granturismo.

Video: Museo Storico Alfa Romeo
Immagine d’apertura ripresa dal filmato

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati