BMW M2: la tanto amata coupè potrebbe sparire con l’autunno 2020

BMW M2: la tanto amata coupè potrebbe sparire con l’autunno 2020

Tornerebbe in commercio nel 2022, con un nuovo modello

BMW M2: la tanto amata coupè potrebbe sparire con l’autunno 2020

Tempi duri per gli amanti delle auto sportive e delle auto con la A maiuscola. Qualche settimana fa, la rivista tedesca Bimmer Today aveva pubblicato la notizia che vedeva l’opulenta M760i xDrive in via di estinzione dai mercati europei per via del suo mastodontico V12 biturbo, impossibilitato a coesistere con le sempre più stringenti normative antinquinamento. Oggi arriva un’altra bastonata: la stessa sorte potrebbe toccare all’amatissima BMW M2, con il suo 6 cilindri in linea turbo declinato in diversi step di potenza, fino ai 450 CV della più potente M2 CS.

Addio BMW M2

Negli anni a venire infatti, la soglia media delle emissioni di gamma si abbasserà ulteriormente e gli oltre 227 g/km della M2 Competition e della M2 CS farebbero alzare troppo il valore medio per la Serie 2, incappando in inevitabili multe salate per il brand di Monaco. La potentissima M2 CS da 450 CV utilizza il 6 cilindri in linea derivato da quello della M3, con sigla S55, un propulsore commercializzato a partire da 2013 che oggi cerca di sgomitare facendosi largo tra i paletti delle norme antinquinamento. Sembrerebbe che le modifiche strutturali per poterlo adeguare ai nuovi standard siano troppo costose.

S58, salvala tu

Stesso discorso anche per l’N55, la variante più “tranquilla” dell’S55, impiegato inizialmente per la prima versione della M2 da 370 CV. Sarebbe però disponibile un nuovo propulsore, con sigla S58, un nuovo 6 cilindri in linea biturbo, commercializzato dal 2019 e appena impiegato per i nuovissimi X3 M e X4 M. Quest’ultimo sarà il futuro motore dell’M2, ma non prima del 2022/2023, quando uscirà il nuovo modello, dal momento che l’S58 non può essere ospitato nel cofano della M2 di attuale produzione.

Quest’ultimo 6 cilindri, l’S58, verrà impiegato anche per M3 e M4 nei prossimi mesi, andando a sostituire l’S55 per le ragioni sopra citate. Fortunatamente la berlina e la coupè potranno ospitarlo senza grossi stravolgimenti strutturali, rientrando in valori di emissioni tali da evitare spiacevoli multe al produttore bavarese.

M2, una ricetta che non cambierà negli anni

Almeno una buona notizia c’è. La futura M2 non seguirà il processo “tutto avanti” che stanno intraprendendo le BMW compatte come la nuova Serie 1 e la Serie 2 Grand Coupè. La prossima M2 avrà comunque la trazione posteriore e un bel 6 cilindri biturbo davanti, con probabilmente 420 CV e 550 Nm di coppia massima, potendo scegliere tra trasmissione manuale o automatica.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati