Kia Rio 2020: ecco il restyling, arriva l’ibrido [FOTO]

Arriverà in Europa nel terzo trimestre del 2020

Dopo le foto spia dei mesi scorsi, ecco la nuova Kia Rio. La casa coreana ha presentato il restyling, con qualche aggiornamento dal punto di vista del design e, soprattutto, un aumento della tecnologia e novità per le motorizzazioni. In primo piano, infatti, c’è il debutto della tecnologia mild hybrid 48 V, oltre ai classici motori termici. Arriverà in Europa nel terzo trimestre 2020.

Alcuni aggiornamenti nel frontale

A livello estetico, è stato il frontale ad aver ricevuto il principale update, seppur senza stravolgimenti. Sono stati ridisegnati paraurti e prese d’aria e sono stati introdotti i nuovi fari a LED, con l’obiettivo di dare un pizzico di sportività in più alla Kia Rio. Per il resto, è cambiato il design dei cerchi in lega da 16 pollici e sono state introdotte le tinte Perennial Grey e Sporty Blue.

Entrando all’interno dell’abitacolo, c’è tantissimo spazio per la tecnologia. Presenti un doppio display da 4,2 pollici per la strumentazione e da 8 pollici per l’infotainment, quest’ultimo con il sistema Uvo Connect Phase II compatibile con Apple CarPlay ed Android Auto ed in grado di essere sempre connesso per fornire i dati in tempo reale.

Gli ADAS in primo piano

C’è grande spazio per i sistemi di assistenza alla guida, per un alto livello di sicurezza. Di serie sono presenti il Forward Collision-Avoidance Assist con riconoscimento dei pedoni, il Lane Keeping Assist, il Driver Attention Warning e il Blind Collision Warning.

È possibile anche richiedere sull’aggiornato modello coreano, come opzione, l’Intelligent Speed Limit Warning, il cruise control adattivo, il Blindspot Collision Assist ed il Lane Follow Assist.

Arriva il motore ibrido

Passando alle motorizzazioni, la novità è legata al motore EcoDynamics+, cioè il motore ibrido. Il sistema è composto dal 1.0 T-GDi al sistema mild hybrid da 48V, con una doppia variante di potenza, da 100 o 120 cavalli. Questo motore permette di abbassare consumi ed emissioni, fino al 10% nel vecchio ciclo NEDC. Aspettando di capire se ci sarà un possibile futuro anche 100% elettrico.

Non mancano anche i classici motori termici, con il già citato 1.0 T-GDi da 100 o 120 CV, senza supporto ibrido, ed il 1.2 aspirato da 84 cavalli.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati