Honda Jazz 2020 ibrida: il comfort è in primo piano [VIDEO]

La compatta giapponese è solo col nuovo motore e:HEV

La nuova Honda Jazz sarà solamente ibrida, come già annunciato nelle precedenti settimane, e l’edizione 2020 della vettura giapponese ha messo il comfort in primo piano. Una nuova struttura dei sedili e dello schienale permette di avere un comfort ed uno spazio migliorato, rispetto alla scorsa generazione. Un nuovo video ufficiale focalizza l’attenzione su questo aspetto.

I nuovi sedili della Honda Jazz 2020

La nuova struttura a materassino interessa la seduta e lo schienale andando a sostituire il design a S dei modelli precedenti. Il nuovo telaio dei sedili ha permesso di ricavare maggiore spazio per l’imbottitura di 30 mm, ottenendo così sedili soffici ed in grado di flettersi, pur restando stabili.

La nuova struttura dello schienale ha anche la funzione di migliorare il supporto lombare e della zona pelvica, stabilizzando ulteriormente il corpo. Tutto questo previene l’affaticamento, in particolare durante i lunghi viaggi. Infine, i nuovi sedili rendono più facile mantenere una corretta posizione di guida in curva o in caso di superficie stradale irregolare.

Bagagliaio da 298 a 1.203 litri

La nuova Honda Jazz garantisce spazi interni generosi nonostante le dimensioni compatte. Il bagagliaio della vettura giapponese vanta una capacità di 298 litri, espandibili fino a 1.203 litri abbattendo i sedili posteriori. Elemento chiave per massimizzare lo spazio dell’abitacolo è stato il posizionamento del serbatoio di carburante al centro del telaio, al di sotto dei sedili anteriori.

Connettività avanzata e Assistente Personale Honda

Rispetto al modello precedente, la nuova Honda Jazz fa un importante salto in avanti per quanto riguarda i sistemi di connettività con funzioni intuitive e avanzate che sfruttano l’interfaccia LCD touchscreen, che promette una facilità d’uso pari a quella di uno smartphone. I servizi connessi di infotainment, che beneficiano anche dei supporti Apple CarPlay e Android Auto, sono gestibili anche attraverso i comandi vocali grazie all’Assistente Personale Honda che sfrutta una funzione di intelligenza artificiale di ultima generazione. A bordo della nuova Jazz, per la prima volta, c’è anche l’hotspot Wi-Fi.

Sicurezza attiva con Honda Sensing

Anche le funzioni di sicurezza e assistenza alla guida della nuova Honda Jazz sono state oggetto di upgrade. Sulla compatta giapponese ci sono ora un’innovativa telecamera frontale ad ampio raggio ed un migliorato sistema frenante a riduzione d’impatto con frenata automatica d’emergenza e riconoscimento di pedoni e ciclisti. I sistemi di sicurezza attiva, racchiusi nella suite Honda Sensing, portano sulla Jazz il cruise control adattivo, il sistema di mantenimento della corsia, il sistema di controllo dell’angolo cieco (di serie sull’allestimento Executive), la regolazione automatica degli abbaglianti e il riconoscimento della segnaletica stradale.

Inoltre la nuova Honda Jazz dispone di dieci airbag, compresa l’introduzione di un nuovo airbag centrale anteriore, integrato all’interno dello schienale del sedile del guidatore e che si espande lateralmente in caso di collisione.

Solo con motore ibrido e:HEV da 109 CV

Per la prima volta, la Honda Jazz sarà commercializzata in tutta Europa esclusivamente con l’avanzato propulsore ibrido. La tecnologia elettrificata della Casa giapponese ha dato vita al sistema propulsivo e:HEV, sviluppato ad hoc per la nuova Jazz, che prevede due motori elettrici collegati ad un motore benzina i-VTEC DOHC di 1.5 litri, con batteria agli ioni di litio e innovativa trasmissione a rapporto fisso.

Il motore ibrido sviluppa 109 CV di potenza e 253 Nm di coppia massima che consentono alla nuova Jazz di scattare da 0 a 100 km/h in 9,4 secondi, con una velocità massima di 175 km/h. La vettura di Honda produce, nella versione standard, emissioni di CO2 pari a 102 g/km con consumi di 4,5 l/100 km su ciclo WLTP, e di 110 g/km e 4,8 l/100 km nella versione Crosstar.

Tre modalità di guida: EV, Hybrid ed Engine

Il sistema propulsivo elettrificato e:HEV prevede tre diverse modalità di guida: EV Drive, Hybrid Drive ed Engine Drive. In modalità EV Drive la batteria agli ioni di litio alimenta direttamente il propulsore elettrico; in modalità Hybrid Drive il motore benzina alimenta il generatore elettrico, che a sua volta alimenta il motore elettrico; in modalità Engine Drive il motore benzina è collegato direttamente alle ruote tramite una frizione di blocco. Le modalità EV e Hybrid sono utilizzabili nella maggior parte delle condizioni di guida in città, mentre Engine è utile in autostrada garantendo maggiore spinta.

Al powertrain ibrido è collegata una trasmissione a singolo rapporto fisso, più compatto rispetto al cambio e-CVT di Honda, che distribuisce la coppia in modo più fluido con un’accelerazione progressiva. Quest’ultima è migliorata anche grazie all’uso di sospensioni a basso attrito e ad una maggiore rigidità del telaio.

Nelle concessionarie a fine maggio

La nuova Honda Jazz ibrida arriverà nelle concessionarie italiane dalla fine di maggio e, nel frattempo, la casa giapponese ha annunciato i prezzi per il nostro mercato. Il listino parte da € 22.500 per l’allestimento Comfort, sale a € 23.800 nell’allestimento Elegance ed arriva a € 25.400 nell’allestimento Executive. La versione Crosstar prevede un unico allestimento Executive a 26.900 euro, con la possibilità di scegliere una colorazione bicolor in abbinamento al tetto nero.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Claudio

    13 Febbraio 2020 at 18:24

    Stavo aspettando questa auto da tempo ma se questi sono i prezzi mi trovo costretto a valutare altre auto meno COSTOSE

Articoli correlati