Nissan e-4ORCE: le elettriche più performanti e sicure [FOTO e VIDEO]

Doppio motore elettrico e trazione integrale

Nissan è da anni in prima linea nello sviluppo delle vetture elettriche, con il lancio della prima Leaf dieci anni fa. Ora la casa giapponese propone una nuova tecnologia per le vetture a zero emissioni, denominata e-4ORCE: si tratta di un sistema con doppio motore elettrico e trazione integrale, per trasmettere coppia immediata a tutte le quattro ruote motrici ed aumentarne le prestazioni.

“La tecnologia di controllo e-4ORCE è diversa da qualsiasi altro sistema 4×4 presente sul mercato – le parole di Ryozo Hiraku, leader divisione EV Nissan – Abbiamo proceduto a una scrupolosa messa a punto per raggiungere prestazioni ad altissima precisione, in linea con le intenzioni del conducente, che trasformeranno la guida in un momento piacevole in qualsiasi condizione”.

Perché si chiama Nissan e-4orce

Il nome di questo sistema è formato dalla “e” delle tecnologie di propulsione 100% elettrica del marchio giapponese, mentre “4orce” (pronunciato come “force”) comunica al tempo stesso la potenza e l’energia del sistema e la presenza di quattro ruote motrici.

Come funziona la tecnologia Nissan e-4orce

Tramite l’utilizzo della frenata rigenerativa di entrambi i motori (anteriore e posteriore), il sistema della casa giapponese riduce al minimo i fenomeni di rollio e beccheggio e rende gli arresti e le ripartenze meno bruschi anche in caso di traffico congestionato, a vantaggio del comfort.

La tecnologia di propulsione elettrica reagisce ai movimenti del conducente con precisione e tempi di reazione tre volte più rapidi di un battito di ciglia. Questa prontezza si traduce non solo in un’accelerazione istantanea e fluida, ma anche in un controllo migliore della vettura.

Allo stesso modo, sulle strade sconnesse e in fase di accelerazione, il controllo del motore è ottimizzato in modo tale da mantenere il comfort di marcia, stabilizzando il veicolo e riducendo al minimo i movimenti irregolari. Così il conducente si sente più saldo al volante, su vari tipi di strade, anche quelle più insidiose, come quelle bagnate, ghiacciate o coperte di neve.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati