Alfa Romeo Giulia GTA: nuove livree su misura ne esaltano l’esclusività [FOTO]

Personalizzazione firmate dal Centro Stile Alfa Romeo

Presentata lo scorso 2 marzo l’Alfa Romeo Giulia GTA ha acceso l’entusiasmo degli appassionati, rispolverando un’icona della storia del Biscione attraverso una nuova ed esclusiva variante ad alte prestazioni della nuova berlina di Alfa Romeo.

Motore V6 biturbo 2.9 da 540 CV

Ispirandosi alla leggendaria Giulia GTA, acronimo di Gran Turismo Alleggerita, del 1965, la nuova vettura di Alfa Romeo deriva dalla variante Quadrifoglio ed è equipaggiata con una versione potenziata del motore V6 biturbo da 2.9 litri che eroga 540 CV. Grazie ad un peso ridotto di 100 kg rispetto alla versione Quadrifoglio, la nuova Giulia GTA vanta un rapporto peso/potenza da best in class, pari a 2,82 kg/CV.

Look su misura che richiama la storia

Al di là della potenza meccanica e delle prestazioni, ai 500 fortunati possessori di Giulia GTA e GTAm, Alfa Romeo dedica un “progetto nel progetto” che rende la vettura un’esperienza da vivere che si appiglia al passato e alla tradizione. Così il marchio di Arese ha sviluppato ad hoc una serie di modifiche e personalizzazioni che riguardano sia gli esterni sia gli interni della vettura, in un ottica “tailor made”.

Il Centro Stile Alfa Romeo ha realizzato diverse livree che si ispirano al percorso storico e al ricco palmares di vittorie della Giulia GTA: dal frontale caratterizzato dalla storia “maschera” bianca agli elementi iconografici del logo Alfa Romeo, della croce, del Biscione o della bandiera italiana.

Livree evocative

Tra le più rappresentative ed evocative, la livrea in ocra e bianco e quella rossa e gialla. Il colore ocra richiama la 1750 GTAm e la 2000 GTAm con cui Toine Hezemans vinse il Campionato Europeo Turismo rispettivamente nel 1970 e 1971, e tra gli altri elementi caratterizzanti il Biscione sul cofano motore era specifico, insieme alle linee sulle fiancate, della GTA 1300 Junior. Le righe longitudinali, invece, erano soprattutto vezzi estetici dei singoli piloti.

Per quanto riguarda la livrea rossa e gialla, la scelta dei frontali colorati diversamente nasceva dalla necessità di distinguere i diversi piloti nella stessa gara. Nell’elaborazione delle livree, il Centro Stile Alfa Romeo ha attinto alla ricca storia del marchio, con coerenza e creatività. Ad esempio, sulla Sprint GTA (1965-1968) normalmente la fascia colorata non era simmetrica, mentre lo era sulle GTA 1300 Junior. E il muso giallo contraddistinse la vettura che vinse il Campionato Europeo Turismo nel 1971 e 1972: nel 1971, in alcune gare Gianluigi Picchi corse con la parte bassa del muso verniciata di giallo. In ogni caso, si tratta di legami con le vittorie più prestigiose di GTA.

Ai clienti è data possibilità di scegliere una di queste livree, oltre alla scelta del numero laterale e del telo coprivettura Goodwool abbinato. Chi invece preferisce andare sul tradizionale, potrà optare per le colorazioni Rosso GTA, Bianco Trofeo e Verde Montreal. Ulteriori personalizzazioni, visibili anche attraverso il configuratore online, permettono di scegliere il colore di pinze freno e, negli interni, di roll-bar, cinture e cuciture.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati