Qual è il metodo corretto di buttare le gomme vecchie e fuori uso?

Qual è il metodo corretto di buttare le gomme vecchie e fuori uso?

A chi spetta il compito dello smaltimento degli pneumatici

Qual è il metodo corretto di buttare le gomme vecchie e fuori uso?

È ancora periodo di cambio gomme da quelle invernali a quelle estive, visti i ritardi causati dal lockdown per la pandemia coronavirus. Ma dove buttare gli pneumatici ormai non più utilizzabili? Non si possono assolutamente abbandonare per strada, si tratta di un reato, ma è l’autofficina a pensare allo smaltimento di queste gomme, senza alcuna ulteriore richiesta di economica.

Il contributo per lo smaltimento è già incluso

Il compito dello smaltimento, infatti, non tocca all’automobilista. Quando si acquista un nuovo pneumatico (online o direttamente dal gommista) all’interno del costo è già compreso il contributo per il corretto smaltimento, stabilito dal Decreto Ministeriale numero 82 dell’11 aprile 2011. Il sovrapprezzo è di circa 3 euro e, appunto, consente di non richiedere pagamenti allo smaltimento.

Una volta ritirate le gomme usate, infatti, spetta a gommista, autofficina o centro di montaggio contattare l’azienda comunale per i rifiuti e concordare il corretto smaltimento. Dunque, le gomme usate e non più utilizzabili vanno lasciate al proprio meccanico o dove si vanno a sostituire.

Come disfarsi di tutta la ruota

Le gomme fuori uso non possono essere portate nelle isole ecologiche (le discariche) e, come dicevamo, non vanno assolutamente lasciare per strada. Si tratta di un reato, in quanto rifiuto speciale, non essendo biodegradabile ed in grado di prendere fuoco molto facilmente.

Se, invece, bisogna disfarsi di tutta la ruota e non solo della gomma, va portata nell’isola ecologica del proprio comune, dove verrà poi indirizzata verso la corretta forma di smaltimento.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati