Toyota Corolla Touring Sports 2020 Hybrid | Com’è & Come va

Toyota Corolla Touring Sports 2020: ecco la prova su strada con la nostra recensione

Toyota Corolla. Prima era sinonimo di pura sportività e colori sgargianti per la livrea. Ora invece si è fatta auto familiare e sotto al cofano ha un motore ibrido di ultima generazione Toyota che abbina l’unità elettrica al benzina 1.8 o 2.0 litri da 120 CV o 180 CV. Oggi per il nostro consueto Com’è e Come va proviamo la Toyota Corolla, ma quella con la coda lunga, una station wagon familiare che prende il nome di Touring Sports e l’allestimento top di gamma Lounge.

Dimensioni e misure

La nuova Toyota Corolla Touring Sport 2020 è lunga 4,65 cm (esattamente 28 cm in più della versione hatchback), ha un passo di 2,70 cm e infine è alta 1,43 cm e larga 1,79 cm.

Estetica e design

Touring Sports di nome e di fatto visto che la nuova Toyota Corolla mette in mostra un’estetica decisamente sportiva. Guardandola negli occhi si nota l’ampia bocca del radiatore che include nella parte estrema anche i fendinebbia tondeggianti con una finitura argentata, a mo’ di baffo poco sopra. Il paraurti è molto scolpito e da una sensazione tridimensionale mentre i fari Matrix LED, appuntiti, sono incastonati proprio sotto al cofano.

Lo stesso inserto cromato lo si trova anche sul fianco della vettura, nella parte superiore dei cristalli. Il lato è meno artistico e più normale rispetto all’anteriore, eppure si lascia guardare grazie ai passaruota muscolosi, alla leggera rientranza nella parte più bassa delle portiere, ai grandi cerchi da 18″ e alla nervatura che taglia la vettura sopra le maniglie delle portiere fino a toccare il gruppo ottico posteriore. Sempre guardandola di lato si nota il badge hybrid e il generoso spoiler sulla sommità della coda. A proposito, dietro lo stile si rifà a ciò che abbiamo osservato davanti, un gioco di rientranze e rilievi per enfatizzare l’effetto 3D, fari appunti che convergono al centro e c’è pure un finto diffusore che lascia spazio al doppio terminale di scarico laterale.

Interni e abitacolo

L’effetto 3d lo si percepisce anche dentro. Prima di tutto abbiamo la plancia dallo stile minimale che mette in risalto le cuciture a contrasto e la caratteristica cromatura trovata sugli esterni che ora percorre l’abitacolo incorniciando le bocchette per l’aria e parte del quadro strumenti. Il volante ha una buona impugnatura e presenta molti tasti sul volante utili per comandare il quadro strumenti e altre funzioni dell’infotainment. Dietro alle razze si scorge il quadro strumenti “ibrido”, ossia capace di mixare uno schermo multifunzione da 7″, utile per tenere sotto controllo il consumo e controllare quali aiuti alla guida sono in funzione, con le lancette analogiche per contagiri e contachilometri.

Quello che si respira è buona qualità costruttiva e buona scelta dei materiali, quasi tutte le superfici sono soft touch mentre le poche plastiche rigide si mimetizzano davvero molto bene poiché presentano una trama estetica del tutto simile alla plastica morbida. Da sottolineare che in nessuna situazione si percepisce il minimo scricchiolio. I sedili sono comodi e dal gusto sportivo, sono riscaldati e regolabili a scatti e non elettricamente. Da segnalare la presenza della piastra per ricaricare in modo wireless il cellulare, il selettore delle modalità di guida preimpostate tra cui scegliere che sono Eco, Normal e Sport (c’è anche la funzione EV che ci permetterà di usare solo il motore elettrico a basse velocità e per brevi tratti) e il bracciolo che nasconde il vano centrale con presa USB e 12 volt. E’ presente un’ulteriore presa USB vicino alla piastra a induzione ma, purtroppo, è ben nascosta.

Infotainment e sistema multimediale

L’infotainment è racchiuso nello schermo touch, posizionato a sbalzo sulla sommità della plancia, da 8 pollici. La grafica dei menu è chiara anche se molto testuale con diverse sottosezioni. Ammetto che la cornice dello schermo cosi grande non mi fa impazzire ma è necessaria per accogliere i tasti fisici ai lati dello schermo. Questo permette di avere a portata di mano ogni funzione desiderata, tra navigazione, radio DAB e la connessione con il proprio smartphone. Da sottolineare che la versione della Toyota Corolla 2019 non ha la possibilità di implementare, nel sistema infotainment, Android Auto e Apple Carplay, già disponibili con la versione MY 2020, ma basta recarsi da un rivenditore Toyota per effettuare l’upgrade anche per la versione 2019.

Abitabilità e bagagliaio

L’accesso ai sedili posteriori è facile e agevolato da un’apertura della portiera di quasi 90 gradi e una volta seduto sul divanetto posteriore si avrà spazio a sufficienza per le gambe (se il sedile anteriore sarà posizionato sulla mia altezza, quindi 1,70 cm). Eppure la testa sfiora il tetto anche a causa del tetto panoramico che sfrutta centimetri utili. Ciò mi fa pensare che uno più alto di me possa tranquillamente toccare il cielo una volta seduto. Presente il terzo posto centrale che è anch’esso comodo e non sacrifica troppo lo spazio destinato ai piedi, cosi come gli agganci ISOFIX e il tunnel centrale con le bocchette per l’aria per i nostri ospiti. Mancano dietro, però, prese di ricarica USB e 12 Volt.

Essendo una familiare, la nuova Toyota Corolla mette a disposizione una piccola piazza d’armi come bagagliaio. Il vano è largo 97 cm, alto 44 cm e lungo 103 cm e permette di stivare un minimo di 580 litri (più 50 litri rispetto alla Auris Touring Sport). La sua forma è regolare, il piano di carico non presenta scalini in entrata e il pavimento è regolabile su due livelli (non c’è la ruota di scorta nemmeno a pagamento) senza contare che abbiamo a disposizione dei ganci per le buste della spesa, una vasca laterale, alcuni anelli per fermare il carico, e due fasce a led laterali. Non è finita qui. Abbiamo anche una copertura in gomma per il bagagliaio e i sedili posteriori possono essere facilmente abbattuti usando due semplici leve.

Allestimenti e versioni

La nuova Toyota Corolla Touring Sports è disponibile con due motori ibridi: il 1.8 da 120 CV e il 2.0 da 180 CV. Gli allestimenti disponibili partono dall’Active che vanta già una buona dotazione di serie con Allestimento base con clima bizona, sensori di parcheggio con funzione di parcheggio automatico, fari a LED, sistema di infotainment con radio DAB e schermo 8 pollici e Cruise controll adattivo. L’allestimento successivo è lo Style che aggiunge i cerchi da 17 pollici, i fari b-LED, il piatto per la ricarica wireless e i sedili riscaldabili. Infine, l’allestimento top di gamma è il Lounge, full optional a cui si può aggiungere il tetto panoramico apribile (1200 euro) e il Premium Pack Light con impianto sonoro JBL, Head up display e sedili in pelle chiara (1200 euro).

La prova su strada

Per la nostra prova su strada abbiamo scelto il motore ibrido più potente in gamma, il 2.0 con 180 Cv che riesce fondere molto bene il lavoro del termico e dell’elettrico. Quest’ultimo non viene utilizzato solo nelle ripartenze o in manovra ma entra in gioco molto spesso permettendoci di avanzare per buoni tratti di strada senza consumare un goccio di benzina. Quando è richiesto, il motore elettrico (aiutato dalla batteria da 1,4 Kwh) aiuta il termico in fase di accelerazione con una bella spinta ma senza strappi e regalando una guida fluida e pacata.

Esatto pacata. A dispetto della dicitura Sports che si riferisce più all’estetica dal piglio più ludico, ho trovato la Touring Sports equilibrata dal punto di vista dinamico. L’assetto è lievemente irrigidito grazie all’adozione della nuova piattaforma che fa uso di più parti in acciaio, ma allo stesso tempo sono passato in souplesse su ogni ostacolo presente su strada anche affrontandoli un po’ alla garibaldina. La vettura gira in modo piatto anche quando le si da qualche scossone di troppe e non lascia spazio a coricamenti laterali. Anche con la presenza dei cerchi da 18 pollici non ho avuto una risposta secca come mi sarei aspettato.

Come detto in precedenza c’è anche l’EV mode che permette di usare solo il motore elettrico per muovere la vettura per qualche chilometro, a medie-basse velocità, senza sprecare energia. Davvero ottimo in coda o nei lenti ingorghi cittadini

Il motore ibrido è coadiuvato dal cambio automatico E-CVT che permette di aver un’ottimo confort di marcia ma non da sensazione di sportività e rapidità tra le curve e questo nemmeno impugnando le palette sul volante che vanno un po’ a simulare il feedback delle sei cambiate di un automatico tradizionale, vi assicuro che presto ve ne dimenticherete.

Qualche difetto? Nella guida più sportiva la Toyota Corolla Touring Sports è pesante e non si trova a suo agio nei cambi di direzione repentini e poi lo sterzo l’ho trovato si comunicativo ma forse un po’ leggerino, meglio scegliere la modalità Sport se volete un po’ più di consistenza. Infine se si ricerca tutta la potenza il motore diventa davvero rumoroso.

Aiuti alla guida, ADAS

Per quanto riguarda il capitolo degli aiuti alla guida, vi segnalo la presenza del limitatore di velocità e del cruise control adattivo ma anche quella del mantenitore attivo di corsia e il pre collision system.

Consumi

Non lesinando troppo sul pedale del gas e adottando uno stile di guida consono a un’ibrida, il consumo che mi ha restituito il computer di bordo è segnalato in circa 20 km/l di media. Se si ha il piede felpato e si è molto più avvezzi alla guida “ibrida” si possono facilmente superare i 22-23 km/l.

Prezzi e listino

Per portarsi a casa la Toyota Corolla Touring Sport 2020 il prezzo parte da 24.800 euro per la versione con il motore ibrido 1.8 e l’allestimento Active. Se invece volete l’allestimento completo come la vettura allestita per la prova il vostro assegno dovrà riportare la cifra di 30.550 euro con il motore ibrido 2.0 da 180 CV. L’allestimento intermedio Style attacca a 27.550 euro.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Consumi contenuti. Estetica accattivante. Abitacolo molto curatoSpazio per i passeggeri posteriori. Navigatore da dimenticare. Motore termico molto rumoroso

Toyota Corolla Touring Sports 2020 Hybrid: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★★☆ 
Ripresa:★★★★☆ 
Cambio:★★★★☆ 
Frenata:★★★☆☆ 
Sterzo:★★★☆☆ 
Tenuta di Strada:★★★★★ 
Comfort:★★★★☆ 
Posizione di guida:★★★★☆ 
Dotazione:★★★★☆ 
Qualità/Prezzo:★★★★☆ 
Design:★★★★★ 
Consumi:★★★☆☆ 

Toyota Corolla Touring Sports 2020 Hybrid – Scheda tecnica

Lunghezza (cm): 465
Larghezza (cm): 179
Altezza (cm): 144
Porte: 5
Posti: 5
Bagagliaio(l): da 581 a 596
Motore: 1.8 o 2.0 litri da 120 CV o 180 CV

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati