Renault Clio 2020 | Com’è & Come Va

Renault Clio 2020 TCe 130 CV Initiale Paris: la nostra prova su strada

Renault Clio. La citycar più venduta d’Europa nonché la straniera più venduta in Italia cresce ancora, arrivando alla sua quinta generazione, diventando un’auto più matura e tecnologica sotto tutti i punti di vista. Più “car” e meno “city” per via dei grandi aggiornamenti meccanici e non solo che sono stati effettuati, andando quindi ad impensierire sempre di più le vetture di segmento C, con una dotazione e accessori di tutto rispetto. Abbiamo provato la nuova Renault Clio 2020 in allestimento Initiale Paris top di gamma, abbinato al motore 1.3 4 cilindri turbo TCe 130 CV e cambio automatico EDC doppia frizione a 7 rapporti. Scopriamola nel nostro consueto Com’è & Come Va!

Dimensioni e Misure

Dimensioni, proporzioni e design non cambiano in modo significativo rispetto alla generazione precedente, però non lasciatevi ingannare: il telaio è completamente nuovo, per poter ospitare la futura variante ibrida e migliorare la rigidità torsionale. Parlando di numeri, perde 1 cm in lunghezza arrivando a quota 4 metri e 05 mentre ne guadagna ben 7 in larghezza toccando ora il metro e 80. Presenta poi un’altezza di 1 metro e 44 centimetri, per un peso complessivo di 1323 kg.

Estetica e design

Nel frontale troviamo la firma luminosa a Led ereditata dalla più grande Renault Megane, completata dai fari Full-Led di ultima generazione. Troviamo poi nuove nervature sul cofano così come la forma del paraurti, con nuovi inserti per i fari fendinebbia, anch’essi a Led. Lateralmente appare più dinamica e muscolosa, merito dei due tagli sulla carrozzeria e dei bellissimi cerchi in lega bicolore da 17 pollici, riservati all’allestimento Initiale Paris. Nel retro ricorda molto la precedente Renault Clio, ma guadagna nuovi gruppi ottici più voluminosi e a Led che ne allargano visivamente l’impronta a terra. Grazie a questo allestimento Initiale Paris, troviamo i badge dedicati e numerose cromature che rendono più ricercata l’estetica della Clio. La colorazione nera metallizzata le dona maggior serietà e un’aspetto più elegante, quasi da vettura di gamma superiore.

Interni e abitacolo

La nuova Renault Clio si presenta con grandi novità all’interno, offrendo un nuovo abitacolo completamente aggiornato sia dal punto di vista della tecnologia che della fattura. Traspare un senso di qualità, al contrario dell’abitacolo della versione precedente che era stato criticato per via dell’eccesso di plastiche rigide. La netta prevalenza di plastiche morbide e finiture in pelle non passa di certo inosservata, così come il processo di digitalizzazione che ha interessato tutto il cockpit. La plancia dal grande sviluppo orizzontale, bocchette d’aria comprese, viene interrotta dal nuovo sistema di infotaninment collocato in posizione rialzata, a sviluppo verticale. Questo, sovrasta i comandi del clima automatico che a loro volta si inglobano con la consolle del cambio, automatico EDC. Comodo il vano di ricarica per lo smartphone, comprensivo di prese USB e a 12 volt. Davanti a noi troviamo il nuovo volante in pelle che lascia intravedere la strumentazione interamente digitale da 7 pollici. Buone le finiture ovunque si guarda, inclusi i bellissimi sedili in pelle nera Initial Paris, ergonomici e ben rifiniti, dotati di regolazione elettronica e possibilità di riscaldamento.

Infotainment e sistema multimediale

Il nuovo sistema Easy Link da 9,3 pollici della Renault Clio 2020 si colloca di diritto tra i migliori della categoria, anche se potrebbe migliorare in termini di rapidità e risposta al touch. Semplice, intuitivo e dalla grafica chiara. Ci presenta una comoda schermata home, divisa in 3 aree: audio, telefono e navigazione. Quest’ultima è rapida e sfrutta la ricerca intelligente di google oltre ai servizi Tom Tom. Grazie alla connessione LTE si possono avere informazioni in tempo reale su meteo, traffico e prezzi dei distributori, ma rimane comunque un optional a pagamento. Apple Car Play e Android Auto sono di serie dall’allestimento Zen in su, mentre il Bose Sound System è riservato a questo allestimento: la qualità del suono e la sua intensità sono da lode. Da segnalare però una bassa qualità del segnale per la radio DAB, spesso disturbato e non costante.

Abitabilità e bagagliaio

L’abitabilità della nuova Renault Clio è cresciuta, soprattutto in larghezza, come testimoniano anche i cm extra nelle fiancate. C’è abbastanza spazio per gambe e testa, e sotto al metro a 80 di altezza si viaggia davvero tranquilli. Purtroppo nel retro mancano delle bocchette d’areazione o delle prese usb dedicate, ma come altre competitor della categoria. Il divano posteriore è comodo e offre una seduta ergonomica: intraprendere dei viaggi a bordo della Nuova Clio sarà un’esperienza piacevole, anche se i vetri oscurati e la linea di cintura alta rischiano di generare un senso di chiusura. Il bagagliaio fa segnare il record della categoria, con ben 396 litri di capacità. La soglia di carico però è un po’ alta e c’è uno scalino pronunciato a causa del fondo più ribassato. E’ presente un doppio fondo e dei comodi ganci ma la maniglia per aprire il portellone non è proprio in una posizione intuitiva. Abbattendo i sedili la capacità sale a più di 1000 litri.

Allestimenti e versioni

Il listino della nuova Renault Clio 2020 si compone di ben 6 diversi allestimenti. Vediamoli ora nel dettaglio:

Life: è l’entry level della gamma e include radio DAB, lane departure warning, avviso distanza di sicurezza, display del guidatore da 4,2″, frenata di emergenza attiva, fari Full-Led anteriori e posteriori, sedile del guidatore regolabile in altezza, da un prezzo base di 15.000 euro.

Zen: secondo step, e all’allestimenti Life aggiunge il volante in pelle, retrovisori elettrici ripiegatili e riscaldati, profilo griglia e modanature cromate, sistema Easy Link da 7″, sensori di parcheggio posteriori, Cruise control e clima manuale, a partire da 17.000 euro.

Business: terzo step di allestimento, che alla Zen aggiunge il navigatore con mappe per l’Europa, allerta superamento velocità dei limiti, fendinebbia, sellerie in tessuto nere, a partire da 18.050 euro.

Intens: quarto allestimento, che alla Business aggiunge anche i sedili misto pelle e tessuto, cerchi da 16″, driver display da 7″, luci a Led interne, accesso senza chiavi, fari e tergicristalli automatici, retrocamera, clima automatico, Fari Full-Led dal design più ricercato, sensori di parcheggio anteriori, a partire da 18.850 euro.

RS Line: allestimento che strizza l’occhio alla sportività, che aggiunge cerchi in lega da 16 con design sportivo, vetri posteriori elettrici, sedili RS Line, Multi-Sense, Eco Mode a partire da 22.750 euro.

Initiale Paris: l’allestimento al vertice della gamma, da noi provato, che di serie fornisce anche cerchi in lega da 17″ dedicati, antenna a forma di pinna, assistente al parcheggio, sensore angolo morto, sedili anteriori riscaldati, retrovisore interno senza cornice, bracciolo anteriore, modanature cromate, sedili in pelle dedicati, sistema Easy Link da 9,3″, vetri oscurati, freno a mano elettrico, volante riscaldato a partire da 26.100 euro.

La prova su strada

Se l’estetica della nuova Renault Clio non ci preannuncia cambiamenti sostanziali, è proprio l’esperienza di guida che ci fa capire quanto lavoro è stato fatto dagli ingegneri di Renault. Con questa nuova piattaforma la Clio appare più auto e meno citycar. Insonorizzazione e comparto sospensioni sono da lode, riuscendo ad assorbire davvero una vasta gamma di asperità della strada. La guida è morbida ma composta al tempo stesso e non disdegna un approccio più vivace, assecondando bene cambi di direzione e ingressi in curva allegri. Il baricentro più basso rispetto a prima e la cura dimagrante di circa 50 kg la rendono più agile e maneggevole, nonostante presenti un peso complessivo di circa 1323 kg. Apprezzo particolarmente la risposta dello sterzo, diretto quanto basta oltre che morbido e leggero o più sostanzioso a seconda della velocità e dello stile di guida impostato con il Multisense di Renault, che ci permettere di scegliere tra modalità Eco o Sport. Anche il pedale del freno è bello solido, sostanzioso e dal buon feedback, con una frenata sempre pronta e vigorosa, forse più di quanto potrebbe richiedere questo segmento di auto.

La Renault Clio del nostro Com’è & Come Va è equipaggiata con il motore più potente in gamma, un 1.3 4 cilindri turbo da 130 CV, accoppiato al solo automatico doppia frizione a 7 rapporti EDC. E’ un motore che non presenta particolari velleità sportive, con uno 0-100 km/h coperto in 9 secondi secchi. Per le performance vere aspettiamo la RS, ma comunque gode di una buona vivacità con i suoi 240 Nm disponibili già a 1600 giri. Il cambio è abbastanza reattivo e capisce bene le nostre intenzioni alla guida, migliorato rispetto all’EDC di generazione precedente, anche se appare ancora un po’ incerto nelle frenate improvvise o nelle accelerazioni energiche da fermo. La nuova rapportatura delle marce sembra prediligere l’allungo alla ripresa, ma si lascia guidare bene e si avvicina abbastanza ai doppia frizione di provenienza tedesca.

Aiuti alla guida, ADAS

I sistemi ADAS della nuova Renault Clio 2020, se previsti nella configurazione della vettura offrono un sistema di assistenza alla guida di secondo livello, consentendo alla vettura di rimanere autonomamente al centro della carreggiata e regolare la propria velocità sulla base del veicolo che ci precede. Completo anche il pacchetto di aiuti alla guida, con frenata di emergenza di serie su tutte le versioni, avviso di superamento della linea di carreggiata, monitoraggio dell’angolo cieco e aiuti nelle manovre in retro, con l’allerta per i veicolo che sopraggiungono dai lati. Presente anche il parcheggio assistito, sensori a 360° e retrocamera, per non farsi mancare nulla.

Consumi

La nuova Renault Clio, spinta dall’1.3 4 cilindri turbo TCe da 130 CV si è comportata meglio di quanto ci saremmo aspettati: come tutti i turbo benzina è molto soggetto al nostro stile di guida e al nostro piede. C’è però da dire che si riescono a staccare i 15 km al litro in ciclo misto senza troppi salti mortali, che scendono a 11 o 12 se si intraprende una guida più allegra. In autostrada si stabilizza su circa 17/18 km al litro.

Prezzi e listino

Il listino della nuova Renault Clio 2020 parte da 15.000 euro per l’allestimento Life con l’1.0 aspirato da 65 CV. L’ 1.5 diesel da 86 CV parte invece da 19.150 euro. Il diesel da 116 CV parte invece da 19.950 euro. Disponibile anche il GPL, a partire da 17.050 euro, mentre per una versione super full optional con il benzina TCe 130 CV come la nostra, in allestimento Initiale Paris il prezzo è di 26.100 euro.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Consumi contenuti. Estetica accattivante. Abitacolo molto curatoSpazio per 3 passeggeri posteriori. La maniglia del portellone un po' nascosta. Il cambio automatico in fase di scalata.

Renault Clio 2020 TCe 130 CV EDC Initiale Paris: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★★☆ 
Ripresa:★★★½☆ 
Cambio:★★★☆☆ 
Frenata:★★★★☆ 
Sterzo:★★★★☆ 
Tenuta di Strada:★★★★★ 
Comfort:★★★★☆ 
Posizione di guida:★★★★½ 
Dotazione:★★★★☆ 
Qualità/Prezzo:★★★★☆ 
Design:★★★★★ 
Consumi:★★★★☆ 

Renault Clio 2020 TCe 130 CV EDC Initiale Paris – Scheda tecnica

Lunghezza (cm): 405
Larghezza (cm): 180
Altezza (cm): 144
Porte: 5
Posti: 5
Bagagliaio(l): da 366 a 1.069
Prezzo (€): da 15.000
Allestimenti: Life, Zen, Business, Intens, Edition One, R.S. Line, Initiale Paris

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati