Guida autonoma: Mercedes e BMW annunciano lo stop alla collaborazione

Guida autonoma: Mercedes e BMW annunciano lo stop alla collaborazione

Sospensione temporanea dei piani congiunti

Guida autonoma: Mercedes e BMW annunciano lo stop alla collaborazione

Mercedes e BMW hanno deciso di fermare, almeno per il momento, la partnership relativa alla guida autonoma che le due Case automobilistiche tedesche avevano definito lo scorso anno.

Le risorse saranno dirottate su priorità individuali

Di comune accordo i due costruttori hanno deciso lo stop temporaneo dei progetti congiunti sullo sviluppo di tecnologie di guida autonoma di Livello 4 così come previsto dall’intesa di collaborazione siglata nel 2019. BMW e Mercedes si sono trovate d’accordo nel decidere che per adesso è meglio “congelare” la partnership, che potrebbe comunque essere riattivata in futuro, al fine di poter dirottare le relative risorse verso impegni e strategie individuali.

Momento complesso dell’automotive

A spingere BMW e Mercedes verso questa decisione è stato il momento particolarmente complesso non solo per le due Case tedesche, ma per l’intero settore automotive. In questo momento è necessario ripensare le strategie e riallocare le risorse dove è strettamente necessario. BMW in una nota spiega: “Alla luce delle spese connesse alla creazione di una nuova piattaforma tecnologica condivisa, e delle attuali condizioni economiche e commerciali, il contesto non permette la corretta attuazione della cooperazione”.

Mercedes sonda nuovi partner extra-automotive

Mentre sul campo della tecnologia della guida automatizzata BMW può contare su alcun partner come FCA, Intel, Mobileye e Ansys, Mercedes è a caccia di possibili collaborazione con aziende esterne al settore automotive. Anche se BMW e Mercedes per il momento non lavoreranno insieme sullo sviluppo di tecnologia e piattaforme di guida autonoma, i due costruttori continueranno a mantenere attive le altre collaborazioni in essere, come quella nelle mappe digitali di Here e quella del car sharing con Share Now.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati