Volkswagen, passo verso la normalità: tutte le 16 fabbriche sono tornate a produrre

Volkswagen, passo verso la normalità: tutte le 16 fabbriche sono tornate a produrre

L'ultima a ripartire è stata quella di Puebla, in Messico

Volkswagen, passo verso la normalità: tutte le 16 fabbriche sono tornate a produrre

Volkswagen è gradualmente tornata alla normalità dopo l’emergenza coronavirus che ha costretto a fermare le attività di produzione in gran parte degli stabilimenti.

Con il riavvio delle attività alla fabbrica di Puebla, in Messico, il 16 giugno scorso tutti i 16 stabilimenti delle marca Volkswagen hanno ripreso a produrre.

Tostmann ringrazia fornitori e partner logistici

Andreas Tostmann, membro del CdA responsabile per Produzione e Logistica di Volkswagen, ha dichiarato: “Siamo riusciti a riprendere la produzione pur con la massima priorità per la protezione della salute. Sulle linee di assemblaggio non è mancato neppure un componente: è doveroso un grazie alla nostra squadra, ai fornitori e ai nostri partner logistici”. A tal proposito va ricordato che, per i soli stabilimenti europei del brand, Volkswagen acquista circa 100.000 componenti diversi dai propri fornitori.

Sospensione fino a 10 settimane negli impianti in Sud America

In Germania e in Europa, a causa della pandemia da Covid-19, la produzione è stata sospesa per circa sei settimane, mentre in America Latina l’interruzione è durata circa dieci settimane. Se l’ultima fabbrica a riprendere è stata quella messicana di Puebla, il 16 giugno scorso, la prima a ripartire era stata quella tedesca di Zwickau, con la produzione dell’elettrica ID.3 che era ripresa il 23 aprile, seguita pochi giorni dopo, il 28 aprile, dal riavvio dello stabilimento principale di Wolfsburg. Anche gli impianti cinesi della Volkswagen hanno ripreso a produrre.

Produzione al 60-70% del livello pre-pandemia

Attualmente tutte le fabbriche Volkswagen sono attive, seppure a ritmi differenti da quelli pre-coronavirus: in media, la capacità produttiva effettivamente sfruttata è pari circa al 60-70% del livello precedente la pandemia. Nel progressivo ritorno alla normalità delle attività produttive, Volkswagen sottolinea come la priorità resti quella di preservare la salute dei lavoratori, impegno attuato attraverso un piano ad hoc che si articola in 100 punti e che è stato sviluppato dal costruttore tedesco insieme ai sindacati.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati