Autostrade: un weekend di passione, tra cantieri e code in Liguria

Autostrade: un weekend di passione, tra cantieri e code in Liguria

Il Mit: "Stop alle chiusure giornaliere"

Autostrade: un weekend di passione, tra cantieri e code in Liguria

Un weekend da incubo per chi si è spostato in Liguria. È stato il primo settimana di vera estate e, come abbastanza prevedibile, tanti italiani si sono riversati verso le spiagge della regione ligure, ritrovandosi però cantieri aperti, tratti di autostrade chiuse e code infinite, per tutto il fine settimana. Il Ministero dei Trasporti: “No alla chiusura della A26, verifiche più veloci nelle gallerie”.

Le ispezioni in galleria ed il traffico

Già normalmente sostenuto nel periodo estivo, per la mole di spostamenti verso le zone balneari (soprattutto da Milano e dintorni), il traffico è diventato quasi insostenibile nel fine settimana per le ispezioni nelle gallerie sulla A26 e su altri tratti autostradali. I controlli sono stati imposti per verificare la sicurezza dei tunnel, costringendo così a chiusure di alcune tratte.

Il weekend ha messo a nudo tutti i problemi di circolazione, già visti comunque in alcuni orari piuttosto caldi nella scorsa settimana. Si sono registrate code praticamente ovunque, dalla A10 alla A26, passando per la A12 e pure sulla Strada Statale Aurelia. Quest’ultima ha vissuto la sua serata da incubo soprattutto sabato, visto l’indirizzamento dei turisti per la chiusura dell’autostrada.

”Stop alle chiusure giornaliere”

È andato in scena un incontro tra il Ministero dei Trasporti e Autostrade per l’Italia, per cercare di mettere un tampone alla situazione. La decisione è stata quella di modificare e rendere più snelle le procedure di controllo, evitando la chiusura di 24 ore dei tratti autostradali, ma solamente dalle 22 alle 6. Anche se, in caso ci fossero difetti da pregiudicare la sicurezza, lo stop verrebbe esteso.

Inoltre, a partire da venerdì prossimo, verranno progressivamente smantellati i cantieri presenti. “A partire dal 3 luglio verranno progressivamente liberate le arterie stradali dai cantieri – la nota del Mit – con l’obiettivo di arrivare al 10 luglio garantendo su tutta la rete viaria ligure due corsie aperte”. Sperando così la circolazione possa tornare regolare, in una delle regioni ‘più calde’ in estate.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati