Audi A3 Sportback 2020: la PROVA SU STRADA della compatta premium rinnovata

Audi A3 Sportback 2020: prezzi per l'Italia da 27.950 euro. La prova

Audi A3 Sportback 2020, la premium compatta è giunta alla quarta generazione. Si aggiorna nell’estetica e si rivoluziona internamente, nell’abitacolo, mentre i motori accolgono la tecnologia ibrida. Scopri tutte le informazioni e le caratteristiche nella nostra prova su strada.

Dimensioni compatte, ma c’è spazio

Lo spazio risulta sempre funzionale a fronte di un modello si compatto ma lungo 4,34 metri, largo 1,82 metri senza considerare gli specchi esterni e con una larghezza aumentata di circa tre centimetri rispetto alla vecchia incarnazione.

Estetica aggiornata e muscolosa

Si tratta della quarta generazione sviluppata su piattaforma MQB, ora più muscolare considerando i passaruota pronunciati ma in realtà è solo un’illusione ottica poiché la loro forma è enfatizzata da un fianco scavato. Sempre di lato si nota la linea di cintura avvolgente che tocca entrambi i gruppi ottici. Esteticamente le forme sono appuntite e muscolose, simili alla vecchia Audi A3 ma il design porta in dote una calandra aggiornata, più rasente all’asfalto, che quindi enfatizza le velleità ludiche e sportive, con i nuovi gruppi ottici appuntiti a LED (i fari LED Matrix sono in optional). Completano il quadro i cerchi da 16 o 18 pollici di serie (i 19 sono a richiesta). La coda riprende lo stile descritto in precedenza: ampi spigoli e linee rette. Certo che però fanno storcere il naso, e non poco, i finiti scarichi e le finte prese d’aria posteriori. No dai, su una premium no.

Tecnologia al top col Virtual Cockpit

L’abitacolo? Rinnovato! O forse è meglio dire rivoluzionato con l’abbandono di ogni forma curvilinea in favore di tagli più netti e la presenza di una strumentazione digitale inserita in un display da 10,3 pollici, ma si può optare anche per un Virtual Cockpit da 12,3 pollici.

Ottime le finiture e la composizione dei materiali della plancia. Quasi tutte plastiche soft touch nella parte superiore e plastiche dure in quella inferiore ma sempre di ottima qualità. Risaltano ora le bocche d’aerazione spigolose un po’ alla Lamborghini maniera e il tunnel centrale completamente rivisto che ora accoglie un minuscolo selettore del cambio con tecnologia Shift by Drive, la rotellina per comandare il volume ora a sfioramento e l’immancabile display touch per l’infotainment MIB3, più avanzato e rifinito rispetto al vecchio MIB2. Quest’ultimo non più a sbalzo ma incastonato nella plancia con un feedback del touch acustico e particolarmente piacevole. Immancabile anche la connessione con lo smartphone che farà felice sia chi ha Apple sia chi ha Android, grazie alla presenza di entrambi i sistemi di connessione dedicati. Da segnalare la presenza di Audi Connect, dei servizi Car-to-X e l’assistente vocale integrato Amazon Alexa.

Interessante anche la panoramica sui sistemi di assistenza, che sul modello top di gamma può includere un radar a medio raggio, telecamera frontale e due radar posteriori, oltre a quattro telecamere perimetrali e dodici sensori a ultrasuoni.

Abitabilità e bagagliaio

Sedendomi sul divanetto posteriori l’ho trovato comodo e leggermente inclinato per evitare che i nostri ospiti tocchino con la testa il tettuccio. Cosi c’è spazio sufficiente per testa, gambe e spalle ma il posto centrale è risicato e scomodo. Il baule permette di stivare da 380 litri a 1200 litri con un piano di carico regolabile in diverse altezze.

Motori benzina, diesel e ibridi

Inizialmente sul mercato avremo i motori a benzina 1.0 TFSI da 110 CV, il 1.5 TFSI da 150 CV con la sua variante mild hybrid (cambio automatico) e il 2.0 diesel TDI da 116 CV e 150 CV (cambio automatico). Successivamente ci saranno anche il 2.0 TFSI da 310 CV (per la S3 con l’automatico S Tronic), il 1.0 TFSI da 110 CV mild hybrid (cambio automatico), il 1.5 g-tron a metano da 131 CV, il 2.0 diesel TDI da 190 CV (cambio automatico), il 1.4 TFSI ibrido plug-in da 204 e 245 CV e infine il 2.0 TFSI da 190 CV con trazione quattro e cambio S Tronic.

La variante MHEV è la prima variante ibrida leggera che Audi introduce su una berlina con motore quattro cilindri. La nuova Audi A3 Sportback mild-hybrid viene proposta sul mercato italiano con prezzi che partono da 32.300 euro.

Come funziona il motore ibrido

Come per gli altri motori ibridi leggeri già presenti sul mercato, anche il propulsore MHEV della nuova Audi A3 Sportback 2020 usufruisce dell’alternatore-starter (RSG) che fornisce un apporto di cavalli elettrici quantificabili in 12 “puledri” e 50 Nm di coppia in aggiunta per lo sprint. L’alternatore, inoltre, recupera energia dalle fasi di frenata e decelerazione per immagazzinarle nelle batterie agli ioni di litio. Il nuovo motore ibrido è in grado di disattivare parziale i cilindri ed è abbinato al cambio a doppia frizione S tronic a 7 rapporti. Dulcis in fundo, quando il conducente rilascia il pedale dell’acceleratore a velocità comprese tra 40 e 160 km/h, Audi A3 Sportback MHEV 48V è in grado di avanzare per inerzia “in folle” o di veleggiare a motore spento. Le prestazioni? 0 a 100 km/h in 8,4 secondi e una velocità massima di 224 km/h.

Consumi di 5,6-6,2 l/100 km dichiarati

Per il motore ibrido di cui sopra, Audi dichiara un consumo di 5,6 – 6,2 litri di carburante per 100 chilometri con emissioni di CO2 pari a 128-142 g/km.

La prova su strada

Ho passato il mio test drive di primo contatto con la Audi A3 Sportback 2020 in compagnia del motore diesel 2.0 da 150 CV e 360 Nm di coppia. L’accelerazione è presente e costante ma solo superati i 2.000 giri, sotto la soglia il motore sonnecchia un po’, tutto a vantaggio dei consumi ma non certo delle prestazioni. Una volta superati i fatidici 2k, ecco che la coppia da il meglio di sè con una bella spinta presente e costante fino ai 4.000 giri prima che il cambio automatico butti dentro un’altra marcia.

Cambio automatico svizzero

Con me c’è pure il cambio automatico S Tronic, preciso e puntuale sia nella guida cittadina che in quella extraurbana. Da segnalare che se vorremo avere più controllo sulla trasmissione è sempre possibile utilizzare le palette solidali al volante, anch’esse precise e puntuali ma la loro composizione in plastica non regala certo un feedback tattile euforico.

Equilibrata e sicura

Euforico è invece il set up, equilibrato in modo ottimale e ideale sia per la guida in città, dove risulta confortevole e indispensabile per affrontare tranquillamente buche e affini della metropoli, come divertente e sicuro nelle strade più veloci permettendomi di adottare una guida sportiva e ludica. Che sicurezza tra le curve con un feedback sincero e stabile.

La sensazione di sicurezza è enfatizzata dallo sterzo progressivo (e in optional) che permette di direzionare la mia A3 Sportback 2020 applicando un minimo grado di sterzo sul volante. Lui alle alte velocità si fa più pesante e duro, mentre in città, quando il traffico mi rallenta, diventa più leggero e mi aiuta a fare manovra senza applicare sforzo alcuno.

Troppo rumore in abitacolo

Capitolo rumorosità. Bene ma non benissimo, mi sarei aspettato qualcosina di più. Sono presenti i rumori che provengono dal motore e dai fruscii aerodinamici alle alte velocità e pure un po’ di disturbo dal rotolamento, niente di eclatante sia chiaro. Però l’abitacolo non è perfettamente insonorizzato.

Solo 6 litri di consumo

E i consumi? Il computer di bordo mi ha segnalato un consumo medio di 6,0-6,5 litri per 100 chilometri e non ho certo lesinato sulle accelerate!

Allestimenti disponibili e uscita

La nuova Audi A3 Sportback 2020 sarà disponibile sul mercato a partire dalla fine del mese di giugno a un prezzo di lancio di 27.950 euro e la possibilità di scegliere tra quattro livelli di personalizzazione. In formato base, la nuova Audi A3 Sportback porta in dote proiettori anteriori a LED, supporto alle manovre di schivamento, schermi ad alta definizione per il digital cockpit da 10,25” e l’MMI radio plus con MMI touch da 10,1”, e-call, service call e servizi Audi connect Remote & Control.

C’è poi l’allestimento Business con adaptive cruise control (per cambio S tronic con funzione Stop&Go), climatizzatore automatico bizona, connettività è a 360 gradi, sistema di navigazione MMI plus con pacchetto Audi connect navigation & infotainment, Audi virtual cockpit da 10,25” e Audi smartphone interface. Il prezzo di base è di 31.650 euro.

L’allestimento Business Advanced comprende il sistema di ausilio al parcheggio plus con assistente al parcheggio, battitacchi anteriori con inserto in alluminio, cerchi in lega da 18” a 5 razze, pacchetto esterno lucido ed elementi della carrozzeria in grigio selenite opaco. Il prezzo di base è di 32.950 euro.

E infine ecco l’allestimento S line edition che oltre alle dotazioni della versione Business Advanced, S line edition aggiunge caratterizzazioni estetiche sportive e specifiche per S line, tra le quali: cerchi in lega da 18” a 5 razze a Y grigio grafite, finiture nere e in grigio platino opaco. Il dinamismo alla guida è garantito dall’Audi drive select e dall’assetto sportivo. Il prezzo di base è di 34.850 euro.

La nuova Audi A3 Sportback dà il via alle prenotazioni online, attraverso la registrazione sul sito reservation.audi.it, che permette al cliente, dopo aver versato un anticipo di 1.000 euro, di ricevere un voucher di prenotazione per una delle prime Audi A3 Sportback disponibili in Italia.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati