Koenigsegg Jesko: uno dei primi esemplari su strada! Che Sound con i suoi 1.600 CV [VIDEO]

Koenigsegg Jesko: uno dei primi esemplari su strada! Che Sound con i suoi 1.600 CV [VIDEO]

Oltre 1.600 CV per la nuova Hypercar svedese

Koenigsegg Jesko: uno dei primi esemplari su strada! Che Sound con i suoi 1.600 CV [VIDEO]

La Koenigsegg Jesko diventerà l’auto da strada più potente mai prodotta dalla case svedese, oltre che una delle più potenti auto stradali mai realizzate. Il suo processo di sviluppo sta per terminare, dopo la sua presentazione ufficiale avvenuta allo scorso (e forse ultimo) Salone di Ginevra 2019.

Koenigsegg Jesko, prima volta su strada

E’ la stessa Koenigsegg, direttamente dal suo profilo Instagram, che ci mostra con una serie di video quello che è il primo modello di Jesko a varcare i cancelli della fabbrica di Agelholm, per una sessione di test su strada, ancora camuffata con la livrea camouflage. L’auto la conosciamo ormai, ma fa sempre effetto vedere una hypercar di questo tipo macinare i primi km su strada. La casa svedese però non si è fermata qua, registrando anche alcune sfiammate e accelerazioni della super sportiva, facendoci gustare quello che poi sarà il sound definitivo di questo missile da strada. Basterà infatti muoversi con le freccette laterali sulla finestra dedicata al video, qua sotto, per vedere tutti e 4 i video postati.

La Jesko, chiamata così in onore del padre di Chris Von Koenigsegg, non presenta alcuna forma di elettrificazione ma raggiunge le sue prestazioni strabilianti solo grazie alla pura alimentazione a benzina (o bio-etanolo), carburante grazie al quale riesce a raggiungere il massimo della sua potenza, con ben 1.600 CV e 1.500 Nm di coppia massima, scaturiti dal suo portentoso 5.0 V8 biturbo. In configurazione a benzina la potenza scende a circa 1.200 CV, direi comunque abbastanza per potersi godere un’auto fuori dal normale. Saranno costruiti solo 125 esemplari di Jesko, ad un prezzo di circa 3 milioni di dollari, tasse escluse.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati