Volkswagen Tiguan 2021: arriva il restyling, debutta la variante ibrida plug-in [FOTO e VIDEO]

La e-Hybrid offre 245 CV, mentre la sportiva R ha 320 CV

La Volkswagen Tiguan si rinnova con il restyling di metà carriera. Con l’ambizione di consolidare il primato europeo di vendite nel segmento di appartenenza, il SUV di Wolfsburg apre un nuovo capitolo della sua storia con una serie di novità che riguarda un evoluzioni migliorativa su più fronti: tecnologia, connettività di bordo e meccanica, con l’elettrificazione dei propulsori.

Mentre la gamma si compone degli allestimenti chiamati Tiguan, Life, Elegance, R-Line e R, le novità principali sono concentrate essenzialmente nell’ampliamento delle motorizzazioni, dove trovano spazio le nuove varianti ibrida plug-in da 245 CV e la sportiva R che offre un motore da 320 CV di potenza.

Ammodernamento al design esterno con nuova firma luminosa

La nuova Volkswagen Tiguan si evolve dal punto di vista stilistico con un design che si posiziona sulla stessa linea dei modelli più recenti del marchio. La nuova Tiguan, che adotta alcune modifiche al cofano e una griglia frontale più grande con il nuovo logo Volkswagen, ha aggiornato i gruppi ottici e i paraurti. Sul muso del SUV tedesco spicca ora la nuova firma luminosa con luci diurne a LED integrate nei fari principali LED Matrix IQ.Light disponibili per la prima volta tra gli optional.

Si aggiornano l’infotainment e gli Adas

Gli interni della Volkswagen Tiguan 2021 non sono stati stravolti, ma ammodernati con alcune novità sulla console centrale, dove trova posto il nuovo infotainment Mib3 con servizi We Connect, Sim integrate e comandi digitali del climatizzatore con una serie di grandi cursori touch e superfici tattili attraverso le quali gestire le varie funzionalità. Sul SUV tedesco c’è anche un nuovo volante, aggiornato con una serie di comandi touch multifunzione integrati. Upgrade anche per gli Adas, con l’IQ.Drive con Travel Assist che permette, in determinate situazioni, l’automatizzazione del controllo di sterzo, acceleratore e freni, attivo da 0 a 210 km/h sulle versioni con cambio automatico e da 30 a 210 km/h su quelle con cambio manuale.

Volkswagen Tiguan e-Hybrid: 245 CV ricaricabili e 50 km d’autonomia in elettrico

Venendo alle motorizzazioni, la nuova Volkswagen Tiguan ai consueti benzina e diesel, quest’ultimi aggiornati con doppio catalizzatore SCR, affianca la novità della plug-in hybrid. Questa variante, che assume il nome di Tiguan e-Hybrid, è equipaggiata con un powertrain ibrido che sviluppa una potenza complessiva di 245 CV, offrendo un’autonomia elettrica di 50 km ad una velocità massima di 130 km/h. Sulla Tiguan e-Hybrid troviamo la modalità di guida aggiuntiva GTE per sfruttare al massimo le capacità del sistema ibrido.

Volkswagen Tiguan R: sportiva da 320 CV

Per chi invece vuole più prestazioni dal nuovo SUV tedesco c’è la variante sportiva, la Volkswagen Tiguan R che monta l’aggiornato motore benzina 2.0 TSI che eroga 320 CV di potenza, abbinato di serie al cambio automatico DSG e alla trazione integrale 4Motion col nuovo sistema Torque Splitter, novità che ottimizza la ripartizione della coppia sull’asse posteriore offrendo una migliorata dinamica di guida. Dotata di cerchi da 21 pollici e assetto a controllo elettrico, la Tiguan R si distingue esternamente anche per i terminali di scarico Akrapovic. Sono ben sette invece le modalità di guida disponibili: Comfort, Sport, Race, Individual, Offroad, Snow e Offroad Individual. Per impostare rapidamente il setup Race basta premere il tasto R presente sul volante.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati