DS: il brand premium leader europeo nelle emissioni di CO2

DS: il brand premium leader europeo nelle emissioni di CO2

Una media di 79,9 g/km nel primo semestre 2020

DS: il brand premium leader europeo nelle emissioni di CO2

La lotta all’inquinamento ed al riscaldamento globale è un tema chiave anche in campo automobilistico, con norme sempre più stringenti in tema di emissioni. Tutti i brand stanno lavorando sui modelli elettrificati per rendere la propria gamma rispettosa delle leggi, così come DS: il marchio transalpino è il brand premium multi energie leader nelle emissioni in Europa.

Meno di 80 g/km nel primo semestre 2020

Per la precisione, la gamma DS ha una media di 79,9 grammi di CO2 al chilometro nel primo semestre del 2020, mentre gli altri costruttori premium non vanno sotto la barriera dei 110 g/km.

Per raggiungere questo risultato, sono state fondamentali le versioni elettrificate di DS 3 e DS 7 Crossback, in attesa del prossimo arrivo della berlina DS 9, con una gamma di motorizzazioni principalmente ibride ricaricabili da 225 a 360 cavalli.

La piattaforma e l’esperienza in Formula E

Tra gli altri elementi chiave, c’è stata l’esperienza di DS in Formula E, il campionato iridato per monoposto elettriche. L’esperienza nelle competizioni ha condotto il marchio verso delle scelte tecniche competitive, a beneficio dei clienti e della riduzione di emissioni di CO2 della gamma DS.

Il lavoro di ricerca e sviluppo ha portato alla realizzazione di DS 3 Crossback e DS 7 Crossback, realizzate sulla base di piattaforme multienergia.

L’attesa per la nuova DS 4

Oltre alla DS 9, c’è un’altra novità in arrivo per il marchio premium francese. Il 2021 dovrebbe essere l’anno dell’arrivo della seconda generazione della DS 4, basata sulla piattaforma EMP2 e prodotta nello stabilimento Opel di Russelsheim, in Germania. Sarà anche ibrida plug-in.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati