Honda Civic Type R Limited Edition: altro giro record a Suzuka [VIDEO]

Honda Civic Type R Limited Edition: altro giro record a Suzuka [VIDEO]

Honda Civic Type R Limited Edition vola a Suzuka

Honda Civic Type R Limited Edition: altro giro record a Suzuka [VIDEO]

“Altro giro, altra corsa” diceva un brano di Enrico Ruggeri. Ma per la Honda Civic Type R Limited Edition (solo 1000 esemplari in tutto il mondo) è meglio dire “Altro giro, altro record“. La Honda Civic Type R Limited Edition è la hot hatch più estrema mai realizzata da Honda fino a oggi, una lama tagliente che ha segnato un nuovo giro record per un’auto a trazione anteriore sul rinomato Circuito di Suzuka in Giappone, facendo fermare le lancette del cronometro sul tempo di 2 minuti e 23,993 secondi.

La Civic Type R Limited Edition 2020 porta in dote sospensioni e sterzo ricalibrati, un design per gli interni essenziali e orientati al pilota e un motore 2.0 Turbo VTEC della Type R. La potenza massima è di 320 CV a 6.500 giri/min e la coppia massima è di 400 Nm tra i 2.500 e 4.500 giri/min. La Limited Edition scatta da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi.

Hideki Kakinuma, Civic Type R Project Leader, ha commentato: “La Limited Edition riflette la dedizione di Honda nel raffinare l’essenza e il piacere di guida a bordo di Type R. Questa versione è un’autentica auto sportiva e supererà le aspettative dei nostri clienti. Io e il Team di ingegneri abbiamo fatto nostro lo spirito agonistico che è stato tramandato in Honda per generazioni e generazioni; è questa forte passione che guida l’evoluzione di Civic Type R verso l’auto sportiva ideale che ogni persona vorrebbe guidare.“Su questa versione abbiamo lavorato ulteriormente alla velocità, in collaborazione con il Team Honda Racing Development (HRD) Sakura, che ha un ruolo chiave nello sviluppo all’interno del motorsport. La collaborazione ha portato a stabilire il record di giro più veloce per Type R3 sul Circuito di Suzuka, spesso descritto come uno dei più straordinari al mondo“.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati