Renault: siglata una partnership con Google Cloud

Renault: siglata una partnership con Google Cloud

Per accelerare la digitalizzazione del sistema industriale

Renault: siglata una partnership con Google Cloud

Renault e Google Cloud hanno siglato ed annunciato una nuova partnership tecnologica, con “lo scopo di condividere le proprie esperienze industriali e tecnologiche” ed accelerare la digitalizzazione del sistema industriale del gruppo francese. Tra gli elementi di questa collaborazione, c’è anche la formazione dei collaboratori con il team di Google.

“Questo accordo e l’impegno dei nostri team responsabili dell’informatica, della produzione e della gestione della supply chain, ci consentiranno di accelerare lo sviluppo del piano ‘Industria 4.0’- le parole di Vicente de los Mozos, direttore produzione e logistica Renault – che abbiamo pensato per trasformare e connettere i nostri siti di produzione e processi logistici in tutto il mondo”.

Digitalizzare gli stabilimenti

Renault sta sviluppando la sua piattaforma digitale sui dati industriali dal 2019, con l’aggregazione dei dati di 22 siti del gruppo transalpino in tutto il mondo. Questa nuova partnership vuole ottimizzare questa piattaforma di gestione dei dati, con l’obiettivo di migliorare soprattutto l’efficacia della supply chain e del processo produttivo, la qualità della produzione e la riduzione dell’impatto ambientale tramite il risparmio energetico.

Come dicevamo, anche la formazione dei collaboratori rientrerà nell’accordo tra Renault e Google Cloud, con l’idea di realizzare un programma unico sul tema per rafforzare le competenze dei team di ingegneria dei processi, produzione e informatica. Il tutto grazie a sessioni di coworking e formazione assieme al team di Google.

“L’innovazione fa parte del DNA dell’industria automotive e la tecnologia digitale ha tutto il potenziale per avere un impatto significativo sulla produzione – le parole di Thomas Kurian, CEO di Google Cloud – Siamo orgogliosi di lavorare in partnership con il Gruppo Renault per rivoluzionare il futuro del settore automobilistico”.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati