Patenti e revisioni scadute 2020: proroga di 7 mesi dall’UE, ma non per tutti

Patenti e revisioni scadute 2020: proroga di 7 mesi dall’UE, ma non per tutti

Molti paesi europei non hanno riconosciuto la normativa

Patenti e revisioni scadute 2020: proroga di 7 mesi dall’UE, ma non per tutti

È arrivata la nuova proroga per quanto riguarda le patenti e le revisioni scadute, questa volta da parte dell’Unione Europea. La recente norma comunitaria, infatti, ha stabilito che i documenti di guida scaduti tra l’1 febbraio ed il 31 agosto 2020 saranno valide per sette mesi dopo la scadenza. Tuttavia alcuni paesi europei non la applicheranno: vediamo quali sono.

In Italia ok, all’estero non ovunque

La normativa 2020/698 è valida e, quindi, in vigore in Italia, ma, come dicevamo, non in tutti i Paesi dell’Unione Europa è stata riconosciuta. Per quanto riguarda la validità della patente, secondo la circolare del Ministero dell’Interno, è valida in tutti i paesi dell’UE, con l’esclusione di Croazia, Estonia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Slovenia e Spagna.

Ancor meno i Paesi ad aver deciso di applicare la norma sulla revisione: oltre all’Italia, è stata prolungata di sette mesi in Austria, Cipro, Portogallo, Repubblica Ceca e Svezia. Per una maggiore sicurezza, è consigliabile chiedere conferma alle autorità estere tramite l’ambasciata del paese dove si intende viaggiare.

La norma per le patenti scadute il 31 gennaio

Solamente per quanto riguarda la circolazione in Italia, in base ai precedenti provvedimenti presi dal Governo per l’emergenza sanitaria ed il conseguente lockdown, le patenti scadute il 31 gennaio 2020 sono valide fino al 31 agosto 2020. Entro quella data sarà necessario aver effettuato il rinnovo.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati