Nubifragio a Palermo, strade e auto sott’acqua: due “presunti” dispersi

Nubifragio a Palermo, strade e auto sott’acqua: due “presunti” dispersi

Un testimone: "Ho visto una coppia annegare". Il Comune: "Nessuna vittima"

Nubifragio a Palermo, strade e auto sott’acqua: due “presunti” dispersi

Un violento temporale ha investito Palermo nel pomeriggio di mercoledì 15 luglio mettendo in ginocchio la città. Tante le strade che si sono allagate, rendendo i sottopassaggi delle pericolosissime trappole per gli automobilisti.

Strade allagate e auto travolte da acqua e fango

In poche ore sul capoluogo siciliano si è abbattuta una bomba d’acqua, con 110 mm di pioggia, che, causa anche l’otturazione dei tombini che non ha permesso il corretto deflusso dell’acqua, hanno provocato in poco tempo uno scenario apocalittico tra le strade, con auto completamente travolte e sommerse dall’acqua, automobilisti nel panico che si sono messi in salvo sui tettucci delle vetture o abbandonando “a nuoto” l’abitacolo.

Due “presunte” vittime di cui non c’è traccia

Nel tardo pomeriggio di ieri, si era diffusa la notizia di due vittime dell’alluvione, che però sembrano non essere tali dopo una notte di ricerche da parte dei sommozzatori dei vigili del fuoco. La macchina dei soccorsi si era messo subito in moto dopo la testimonianza di un camionista che ha raccontato a forze dell’ordine e vigili del fuoco di aver visto sparire nell’acqua un uomo e una donna nel sottopasso di via Leonardo da Vinci. Tutte le auto raggiunte dai sommozzatori, sotto tre metri d’acqua, erano però vuote e della coppia indicata dal testimone nessuna traccia.

Il Comune: “Al momento nessuna vittima e nessun disperso”

Dopo diverse ore di ricerche, nella notte è stata diramata una nota del Comune di Palermo che smentiva la presenza di vittime, così come di dispersi: “Al momento nessuna vittima e nemmeno alcun disperso segnalato. Fino ad ora tutti i proprietari delle vetture sommerse rintracciati o presso le proprie abitazioni o, in un solo caso, al Pronto soccorso. In corso verifiche, tramite le targhe dei veicoli, per rintracciare proprietari di tre auto”.

Nel frattempo proseguono le operazioni dei vigili del fuoco per il prosciugamento dell’acqua con pompe ad alta portata per raggiungere tutte le auto e verificare se qualcuno sia rimasto intrappolato negli abitacoli delle vetture. Con la speranza che il nubifragio che si è abbattuto su Palermo possa non aver causato alcuna vittima.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati