Papamobile: la Mercedes Classe G del Papa compie 40 anni

Papamobile: la Mercedes Classe G del Papa compie 40 anni

Sarà esposta al Museo di Stoccarda fino a settembre 2020

Papamobile: la Mercedes Classe G del Papa compie 40 anni

La Papamobile compie 40 anni. Era il 1980 quando, per la prima volta, Giovanni Paolo II utilizzò un veicolo pontificio durante la sua visita in Germania, al posto della classica limousine nera. Si trattava di una Mercedes Classe G 230 bianco ghiaccio, con dettagli dorati, con alcuni accorgimenti particolari per accogliere il Santo Padre. Sarà in esposizione al Museo Mercedes fino a settembre.

La cupola trasparente in plexiglass

La Papamobile prevedeva, nella parte posteriore, una seduta per il Santo Padre, installata su un pannello a pavimento continuo sollevato di 40 centimetri e protetto da una cupola alta e trasparente in plexiglass. Ciò consentiva al Papa di rimanere visibile a centinaia di migliaia di persone che, in alcune occasioni, partecipavano agli eventi, sia da seduto e che in piedi.

Diverse luci sono state integrate nei lati, sul pavimento e sul tetto della sovrastruttura, per fornire un’illuminazione diretta e indiretta che permettesse al Pontefice di rimanere visibile anche al buio. Inoltre, all’interno c’era una potente unità di condizionamento automatico sia per mantenere una temperatura piacevole all’interno, sia per evitare l’appannamento della cupola.

La Papamobile anche per Benedetto XVI

Spinta dal motore benzina da 102 CV con cambio automatico, la ‘G 230’ non è stata l’unica Papamobile. Un secondo veicolo è stato prodotto nel 1982, sulla base della 230 GE, mentre successivamente anche Papa Benedetto XVI ha avuto il suo veicolo, cioè una G 500 bianca, con un corpo open-top ed un parabrezza pieghevole. Nelle udienze in Vaticano, questa Classe G è usata sia come decappottabile che con una sezione trasparente del tetto.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati