BMW M3 2021: la sportiva sempre più vicina al debutto [RENDER]

BMW M3 2021: la sportiva sempre più vicina al debutto [RENDER]

È attesa alla presentazione il prossimo mese di settembre

BMW M3 2021: la sportiva sempre più vicina al debutto [RENDER]

La nuova BMW M3 è sempre più vicina al suo debutto, probabilmente nel corso del mese di settembre. Nei giorni scorsi è arrivato un video teaser, direttamente dalla divisione sportiva della casa bavarese, mentre ora i designer russi di Kolesa ci regalano un render su come potrebbe essere questo modello nella versione definitiva, basato proprio sulle ultime informazioni ufficiali e non.

Il render della nuova BMW M3

Dando uno sguardo a questa immagine, la parte frontale è ovviamente dominata dal doppio rene di grandi dimensioni, un elemento già visto in recenti modelli e piuttosto divisivo tra gli appassionati del marchio tedesco. Il paraurti anteriore appare davvero aggressivo, mentre le luci sono eleganti.

Il video teaser ufficiale

Con Christina Flessa, responsabile dei sistemi di guida dinamica di BMW M, la clip in testa all’articolo ci offre un approfondita anticipazione sulla fase di test e di sviluppo che il prototipo della nuova BMW M3 sta portando avanti, in particolar modo tra i cordoli del circuito del Nurburgring.

Flessa rilascia anche alcune interessanti anticipazioni tecniche sulla nuova berlina sportiva dell’Elica, confermando che sarà disponibile sia con trazione posteriore (di serie) che con trazione integrale. Nonostante i tanti giri nella Nordschleife, la nuova BMW M3 ha macinato chilometri anche su strade di campagna, autostrade e percorsi con superfici sconnesse.

Per tale motivo, come viene mostrato nel video teaser, gli ingegneri hanno prestato particolare attenzione allo sviluppo di sterzo e ammortizzatori della nuova BMW M3, oltre a lavorare al miglioramento del sistema di stabilizzazione che consentirà al conducente di portare l’auto al limite e di mantenerla lì senza troppe difficoltà. Inoltre la clip rivela che la nuova BMW M3 con trazione posteriore e cambio M Steptronic a 8 marce avrà un consumo medio di carburante di circa 10,5 l/100 km, a fronte di emissioni di CO2 di 239 g/km. La M3 2020 sarà disponibile anche con trasmissione manuale a 6 rapporti, che però potrebbe essere esclusiva delle versioni con trazione posteriore.

Cosa ci avevano mostrato le foto spia

Sarà davvero così? Nei mesi scorsi, la nuova BMW M3 2020 era stata avvistata ancora tutta vestita di una mimetica in nero-bianco ancora molto forte, con la difficoltà di verificare quali novità estetiche per la carrozzeria saranno presenti. Tuttavia, il nuovo modello avrà i passa-ruota più larghi, uno spoiler posteriore, il paraurti anteriore aggressivo e un doppio terminale di scarico a quattro vie che non fa nulla per nascondersi sotto al paraurti.

Interni, abitacolo e tecnologia

E gli interni? Ci saranno cambiamenti radicali all’interno dell’abitacolo della nuova BMW M3 2020, con l’introduzione dell’ultima versione  della plancia con, anche, un rinnovato design per la console centrale. L’obbiettivo è quello di ridurre sensibilmente il numero di pulsanti all’interno dell’abitacolo con la maggior parte delle funzioni dell’auto che saranno controllabili direttamente dal nuovo sistema di infotainment iDrive 7.0. Rispondono presente il familiare gruppo di indicatori digitali da 12,3 pollici e il display di infotainment da 10″25.

Il motore in due taglie 

Il nuovo motore, che debutterà anche su BMW X3 M e X4 M, sarà disponibile in due ‘taglie’: 480 CV e 510 CV, quest’ultimo dedicato a chi ha ‘il piede destro più pesante’. Dulcis in fundo, una chicca per chi ama l’odore della gomma bruciata: la nuova BMW M3 2020 avrà la stessa ‘modalità Drift’ che si trova sulla BMW M5, il che vuol dire che il guidatore potrà scegliere di utilizzare solo ed esclusivamente la trazione posteriore. Insomma per farla breve, la trazione integrale ci sarà, ma sarà ‘on demand’ e il conducente potrà attivarla o disattivarla a piacere.

Dinamica di guida

La nuova BMW M3 2020 dovrebbe anche essere più leggera e più agile rispetto al modello della generazione precedente grazie all’adozione della nuova piattaforma CLAR di BMW. Il capo della divisione M di BMW, Carsten Piers, ha dichiarato: “Siamo consapevoli che la BMW M3 è particolarmente apprezzata e amata in tutto il mondo e faremo tutto il possibile per rendere l’handling estremamente divertente.“. Come per quasi tutte le recenti generazioni di M3, il nuovo modello avrà un nuovo telaio fatto su misura per lei, impreziosito da nuovi rinforzi per la scocca in aggiunta alle sospensioni adattive, già presenti sulla M5, che per la sorellina minore saranno calibrate a puntino.

Uscita e prezzi

Come dicevamo, la nuova BMW M3 è attesa al debutto il prossimo mese di settembre, anche se non ci sono ancora date ufficiali. Il prezzo? Anche in questo caso, ovviamente, non ci sono annunci, ma è probabile che le cifre per acquistare la vettura dell’elica si aggireranno sui 65.000-70.000 euro.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati