Mercedes-AMG GT Black Series, potenza monstre e prezzo pure: in Germania parte da 335.240 euro [FOTO]

Il nuovo 'bolide' della Stella può raggiungere i 325 km/h

La nuova Mercedes-AMG GT Black Series, supersportiva del marchio di Affalterbach che con i suoi 730 CV che la spingono fino a 325 km/h è la Mercedes-AMG più potente di sempre con il motore V8 di serie, annuncia i prezzi.

Così come è esagerata in termini di potenza e performance, la GT Black Series 2020 lo è anche nel costo: sul mercato tedesco la vettura ha un prezzo base di 335.240 euro.

Con l’apertura degli ordini per l’Europa, l’affascinante Mercedes-AMG GT Black Series è dunque pronta per andare incontro agli appassionati, che saranno inevitabilmente degli appassionati facoltosi vista la cifra di oltre 335.000 euro di partenza del listino, destinata a lievitare con l’aggiunta di optional, che per questo tipo di clientela diventano spesso irrinunciabili. Il prezzo così elevato della supercar da 730 CV, che in Germania è pari a quello di due Mercedes-AMG GT R (che costa 165.474 euro), è giustificato dal fatto che parliamo di un’auto dalle caratteristiche uniche che ne sottolineano la sua maggior esclusività.

Edizione limitata per chi ha ordinato l’hypercar AMG One

Una particolare versione della supercar è anticipata da alcune foto emerse in Rete. Le immagini pubblicate su Mercedes-Fans.de ci mostrano la Mercedes-AMG GT Black Series P One Edition, una speciale versione in edizione limitata che sarà offerta esclusivamente agli acquirenti della prossima hypercar ibrida Mercedes-AMG One. La GT Black Series P One Edition sarebbe stata realizzata per attenuare la lunga attesa dei clienti, poco più di 250, che hanno ordinato la AMG One e che sono costretti ad aspettare ancora a causa di una serie di ritardi che stanno incidendo sul programma di sviluppo del veicolo.

Livrea unica con combinazione argento-nero

La Mercedes-AMG GT Black Series P One Edition ha un look tutto suo, con una personalizzazione che riguarda sia gli esterni che l’abitacolo. La livrea della P One Edition ha un aspetto molto simile a quello della monoposto Mercedes 2020 di F1, prima che venisse aggiornata con l’attuale livrea interamente nera. Così la parte anteriore della vettura è color argento, per poi diventare gradualmente nera man mano che si procede verso la coda dell’auto, transazione cromatica accompagnata dalla presenza della grafica con numerose stelle a tre punte di colore argento e nero che partono dal montante anteriore e caratterizzano la carrozzeria fino al paraurti posteriore. Ulteriori novità sono i dettagli color verde acqua di Petronas su minigonne laterali e profili dei cerchi esterni dei cerchi neri delle ruote.

Tocchi in verde acqua Petronas nell’abitacolo

Anche gli interni della Mercedes-AMG GT Black Series P One Edition si distinguono grazie ad una serie di elementi stilistici unici, su tutti i dettagli color verde acqua Petronas come le due strisce verticali sullo schienale dei sedili sportivi rivestiti in pelle nera, il logo AMG sui poggiatesta e le cuciture a contrasto sul nero presenti su tunnel centrale, plancia e cruscotto.

AMG GT Black Series: il ritorno della sigla iconica

L’ultima volta, la sigla Black Series era apparsa sulla C 63 AMG Black Series o sulla SL 65 AMG Black Series, due veri e propri missili da Autobahn, vetture del reparto AMG estremizzate per portare al limite le performance della meccanica e dei motori adottati ad Affalterbach. Oggi finalmente, dopo quasi 5 anni ritorna in voga la leggendaria sigla, sulla vettura più potente e sportiva della gamma AMG attuale (in attesa della mitica Project One, qui le informazioni).

AMG GT Black Series: il design e le modifiche

La nuova Mercedes-AMG GT Black Series si presenta molto più aggressiva subito dal primo impatto, con un’ala imponente nel retro, un nuovo estrattore e un nuovo sistema di scarico a 4 uscite, sdoppiate. Nel centro troviamo il nuovo estrattore in carbonio, dalle dimensioni più che generose per canalizzare al meglio i flussi d’aria. Lateralmente notiamo un nuovi kit estetico con delle minigonne più pronunciate e dei cerchi inediti, mentre nel frontale si ritrova la classica griglia Panamericana e uno splitter più basso e aggressivo.

Da 585 a 730 cavalli

Il V8 biturbo AMG 4.0 litri arriva dalla Mercedes-AMG GT R Pro ed i suoi 585 cavalli, ma è stato profondamente rivisto per arrivare a questa potenza mai vista per un V8 di serie della Stella. Sono state effettuate numerose modifiche, dunque, a partire dallo spostamento del lato di scarico nella ‘V’ interna calda delle due bancate cilindri.

Un altro modo per aumentare la potenza prevede l’impiego di un albero motore piatto: nel V8 flatplane sembra quello di un quattro cilindri in linea, ad eccezione dei perni di biella più larghi, che nel V8 presentano due bielle ciascuno. La sequenza di accensione caratteristica con l’angolo dell’albero motore sfalsato di 180 gradi è: 1-8-2-7 4-5-3-6.

Raggiunge i 325 km/h

Non solo i 730 CV di potenza, ma anche 800 Nm di coppia massima e nuovi collettori di scarico per questo motore, il cui nome in codice è M178 LS2. È abbinato alla trasmissione automatica a sette marce/G Speedshift DCT rinforzata, aggiornata nel software per velocizzare ulteriormente le cambiate.

Le prestazioni sono così superlative: accelerazione da 0 a 100 km/h in 3.2 secondi, meno di nove secondi per salire a 200 chilometri orari ed una velocità massima di 325 km/h.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati