Audi e-tron 2021: si aggiorna l’infotainment ed è più connessa

Audi e-tron 2021: si aggiorna l’infotainment ed è più connessa

Viene anche introdotto il segnalatore acustico AVAS

Audi e-tron 2021: si aggiorna l’infotainment ed è più connessa

La gamma Audi e-tron si aggiorna ed introduce il MY 2021. Non ci sono novità dal punto di vista estetico e tecnico, sul primo SUV elettrico della casa dei quattro anelli, ma è la tecnologia la protagonista di questo aggiornamento. Debuttano il nuovo sistema di infotainment MIB 3 ed il segnalatore acustico adattivo dei movimenti della vettura ed aumentano i servizi Audi connect.

Il nuovo sistema MIB 3

Partiamo dal nuovo sistema MIB 3, con una potenza superiore di calcolo ed una velocità più elevata nell’esecuzione dei comandi, rispetto alla precedente MIB 2+. Il comando vocale, in grado di riconoscere le espressioni di uso comune, risponde alle domande non solo sulla base delle informazioni presenti a bordo, ma anche sfruttando le conoscenze nel cloud.

L’aggiornamento delle mappe avviene ora mensilmente, anziché ogni 3 mesi, ed il pianificatore degli itinerarie e-tron trip planner, consente di verificare istantaneamente, sia mediante l’app sia attraverso l’MMI, quante ricariche siano necessarie per raggiungere una determinata destinazione, aggiornando costantemente la situazione sulla base del traffico e dello stile di guida.

Con il model year 2021, l’aggiornamento dei nuovi punti di ricarica avviene on line e in tempo reale. Si rafforza così l’integrazione con il servizio di ricarica e-tron Charging Service che propone ai Clienti un accesso semplificato a circa 150.000 stazioni in 24 Paesi europei, di cui 8.800 in Italia. Ed entro la fine del 2020, saranno presenti in Europa oltre 400 stazioni High-Power Charging.

Il sistema per segnalare i movimenti della vettura

Audi e-tron e Audi e-tron Sportback MY21 si avvalgono dell’avvisatore acustico (AVAS) che segnala i movimenti della vettura mediante un impulso sonoro adattivo, differente per qualità e intensità in funzione tanto della marcia avanti o della retromarcia quanto della velocità e dell’accelerazione della vettura. Il segnale è attivo sino a 50 km/h (6 km/h in retro) e va progressivamente attenuandosi all’avvicinarsi di tale soglia. Questo segnalatore diventerà obbligatorio su tutti i modelli a zero emissioni entro la fine del 2021.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati