Sospensione RC Auto: come ottenerla quando l’assicurazione non serve

Sospensione RC Auto: come ottenerla quando l’assicurazione non serve

Cosa fare se viene tenuta l'auto ferma per un po' di tempo

Sospensione RC Auto: come ottenerla quando l’assicurazione non serve

Quando la propria auto resta ferma per molto tempo, può esserci la volontà di sospendere l’RC Auto, per evitare di pagare l’assicurazione inutilmente. È una pratica molto più utilizzata per le moto, durante la stagione invernale, ma anche le auto possono ottenere questo stop temporaneo. Anche se dipende dalla propria compagnia assicurativa e da alcune condizioni fondamentali.

Quando ottenere la sospensione

Prima di poter attivare la sospensione della propria RC Auto è necessario assicurarsi che l’opzione sia espressamente prevista dal contratto oppure contattare la propria compagnia, per verificare se comunque decide di concederla. Durante il periodo di lockdown, tramite il decreto Cura Italia, veniva espressamente concessa per le polizze in scadenza fino al 31 luglio.

L’altra condizione necessaria per poter ottenere la sospensione è la possibilità di parcheggiare la propria auto in box o, comunque, in un altro luogo privato. La legge, infatti, prevede l’obbligo della copertura assicurativa anche per le auto non circolanti, ma parcheggiate su strade ad uso pubblico o su aree a queste equiparate. Altrimenti, si rischiano sanzioni pesanti e anche lo stop all’auto.

Limiti e durata della sospensione

Se sono rispettate le condizioni precedenti, allora si può procedere con la richiesta della sospensione. Va fatto contattando la compagnia o, spesso, compilando un’apposita form sul sito della stessa. L’interruzione è attiva dalla mezzanotte del giorno in cui si effettua l’operazione e dura fino alla richiesta di riattivazione o, comunque, fino al termine del periodo concordato.

Le compagnie assicurative, tuttavia, pongono solitamente dei limiti alla sospensione. Molte permettono un numero limitato di sospensioni annuali ed altre non prorogano la data di scadenza, se le sospensioni sono inferiori ai 30 giorni. Infine, alcune non accettano la richiesta se manca poco al termine della polizza o non possono superare un determinato periodo di tempo.

La riattivazione della polizza

La procedura per la riattivazione della polizza è la stessa della sospensione, cioè bisogna comunicare alla compagnia l’intenzione di riattivarla. La copertura ritorna attiva dalla mezzanotte del giorno in cui si effettua l’operazione. Solitamente si tratta di un’operazione gratuita, ma alcune compagnie possono imporre un costo (solitamente limitato) per effettuarla.

Per chiudere, la sospensione dell’RC Auto non sospende automaticamente eventuali garanzie accessorie. Bisogna leggere attentamente cosa viene scritto sul contratto o, eventualmente, contattare direttamente la compagnia per avere tutte le informazioni necessarie.

Leggi altri articoli in Assicurazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Assicurazioni

RC Auto: come evitare le rivalse

Cosa leggere sul contratto e come comportarsi
Tra le possibili ‘sorprese’ legate all’RC Auto c’è la rivalsa. Una clausola che, se prevista, permette alle compagnie assicurative di