Ferrari Roma: la prova su strada del V8 più elegante di Maranello [VIDEO]

Il motore 3.9 litri V8 da 620 CV e 760 Nm di coppia assottiglia le differenze di dinamica di guida tra le GT e le Sport del Cavallino Rampante

La nuova arrivata da Maranello si chiama Ferrari Roma e già dal nome capiamo come questa nuova meraviglia del Cavallino Rampante sia legata a doppio filo con il Made in Italy e come voglia non solo sottolinearlo ma proprio rendere omaggio alla Capitale e alla Dolce Vita rappresentata dalle antenate Ferrari 250 GT Lusso e 330 GTC a cui idealmente si ispira. Lei, però, non è una rievocazione ma una Ferrari che prima non c’era: è tutta nuova e porta nell’universo di Maranello tantissime novità, stilistiche e non solo, per una Gran Turismo.

Ferrari Roma com’è il desing

Infatti Ferrari, con la sua nuova Roma, vuole unire l’eleganza sobria, morbida, rievocativa delle auto degli anni ‘60 di Maranello con soluzioni completamente inedite e tecnologiche. Lo vuole fare senza inutili fronzoli, puntando a una pulizia stilistica unica nel panorama delle GT con un design da pura Coupé 2+. Lo si avverte al primo sguardo con la posizione del motore all’anteriore, il cofano lungo da Gran Turismo, la cabina arretrata quasi ad appoggiarsi leggermente solo sull’asse posteriore, parafanghi muscolosi che incontrano i fari Matrix LED che hanno una chiara somiglianza con quelli già visti sia sulla Ferrari Monza SP1 e SP2 sia sulla Ferrari SF90 Stradale. Certamente la caratteristica stilistica primaria della Ferrari Roma è l’inedita mascherina anteriore in tinta con la carrozzeria che la rende unica e le dona una forma a cuneo come se tutto l’anteriore fosse una bocca di squalo. Al posteriore ritroviamo il concetto di “coda tronca” con elementi moderni a sviluppo orizzontale come firma luminosa, lunotto avvolgente e un grande diffusore in carbonio che integra quattro terminali di scarico dal diametro generoso.

Aerodinamica al top con l’ala mobile indipendente

C’è anche uno spoiler posteriore attivo con 3 posizioni: Low drag che lo rende praticamente invisibile integrandolo perfettamente alla carrozzeria mantenendo così sia la linea sia l’aerodinamica originaria dell’auto. Medium Downforce che garantisce il 30% di carico aerodinamico totale con solo l’1% di resistenza e in posizione High Downforce estrae in bella mostra lo spoiler arrivando a generare 95 kg di carico verticale a 250 orari con solo il 4% di resistenza. Questo spoiler attivo non è regolabile da conducente ma segue la dinamica dell’auto e interviene automaticamente quando serve. Altra novità per una Ferrari Gran Tursimo sono i generatori di vortici nel sottoscocca che generano carico verticale in maniera efficiente. Sono esattamente 95 kg di deportanza in più a 250 orari rispetto all’altro modello 2+ a listino: ovvero la Ferrari Portofino. Questa l’avevamo vista sulle vetture Sport del Cavallino Rampante ed è una prima volta per una GT.

Rivoluzione degli interni digitale

Gli interni si caratterizzano per avere un tocco di modernità con soluzioni full Digital e una pulizia di design con superfici eleganti, pure e raffinate. Il cruscotto è digitale ha una diagonale di 16 pollici con schermo curvo (prima volta assoluta per una Ferrari) e anche il passeggero ha uno schermo dedicato da 8.4 pollici per visualizzare e controllare alcuni aspetti dell’auto mentre lo schermo centrale touchscreen da più di 10 pollici racchiude tutta la gestione dell’infotainment con menu dedicato alla regolazione del climatizzatore bi-zona, navigatore satellitare e radio DAB.

Posizione di guida e tecnologia di sicurezza

Completamente ridisegnato il volante e la posizione di guida studiata per avere sempre gli occhi sulla strada e le mani ben salde sul volante così da ridurre del 4% la distrazione alla guida. Tutti i comandi più utilizzati dall’utente e più importanti si trovano sul volante con tasti capacitivi e un pad sul lato destro da cui controllare tutti i menù dell’auto. Ovviamente oggi non possono mancare anche su una Ferrari gli ADAS di sicurezza come la frenata d’emergenza assistita e il cruise controll adattivo, l’assistente virtuale che risponde al comando “CIAO Ferrari” e l’integrazione con Apple CarPlay e Android Auto.

V8 pluripremiato da 620 CV

Dietro al look elegante della Ferrari Roma si nasconde un carattere da Ferrari pura. Sotto al cofano lungo c’è il 4 volte vincitore consecutivo del premio Engine of the Year: il 3.9 litri V8 turbo da 620 CV fino a 7.500 giri/minuto e 720 Nm di coppia. Un propulsore che porta la Ferrari Roma ad essere l’auto GT 2+ più potente della storia di Ferrari ottenendo anche il risultato di “best in class” per avere il miglior rapporto peso/potenza di categoria con 2,37 kg/CV.

Nuovo cambio e trazione posteriore

A gestire la superpotenza del V8 omologato Euro 6D ci pensa una nuova trasmissione automatica a doppia frizione a 8 rapporti che trasmette la potenza alle ruote posteriori. Sul volante c’è il classico manettino Ferrari che ha 5 posizioni tra cui l’inedita Race per una Gran Turismo pensata esclusivamente per il divertimento di guida. In modalità comfort, invece, l’auto è più confortevole e adatta all’utilizzo quotidiano. Il nuovo cambio DCT migliora le performance di cambiata del 15% rispetto al cambio a 7 rapporti della Ferrari Portofino, è più compatto e pesa 6 kg in meno, arrivando a soli 0.5 millisecondi a cambiata e anche se siamo a bordo di una GT con Ferrari non si scende mai a compromessi in termini di handling e fun to drive.

Prestazioni al top nel massimo comfort

Infatti la Ferrari Roma è agile, precisa negli inserimenti e sempre stabile. Ha una gran tenuta di strada e prestazioni di assoluto livello con uno scatto da 0 a 100 km/h coperto in 3,4 secondi, lo 0-200 in 9,3 secondi e una velocità massima superiore ai 320 km/h. Sembra quasi di guidare una Sport a motore centrale con tutto il comfort che può garantire una Gran Turismo. Questa Ferrari è perfetta per chi cerca un’auto sportiva, elegante ma non deve ostentare a tutti i costi senza rinunciare al piacere di guida. È facile da guidare, leggera con i suoi 1.575 kg in ordine di marcia e veloce nei cambi di direzione. Ti mette subito a tuo agio, la gestione della coppia progressiva con il picco dei 760 Nm che si raggiungono soltanto in settima e ottava marcia non ci fa pattinare e sembra permetterci di fare davvero di tutto senza il minimo turbo lag. Bisogna solo abituarsi ai suoi ingombri e quasi 2 metri di larghezza per diventare tutt’uno con l’auto. Ovviamente è una Ferrari e bisogna darle sempre del Lei visto che lo sterzo è molto diretto, preciso e leggero tanto che quando pensi di fare una traiettoria Lei l’ha già fatta. Un consiglio per i fortunati che potranno guidarla o, meglio, acquistarla è quella di procedere sempre per grandi sia sul manettino, passando da Comfort fino a Race, sia sul pedale dell’acceleratore per capire bene come funziona la progressione di rilascio della coppia e dei suoi 620 CV. L’elettronica, non invasiva e quasi propedeutica, vi recupererà sempre durante i primi segni di sottosterzo ma grazie alla trazione posteriore e setting specifico in Race c’è ampio margine per “giocare” come se fosse una supercar del tutto analogica “alla vecchia maniera”.

Conclusione e prezzo di listino

La nuova Ferrari Roma vuole conquistare un nuovo tipo di cliente più attento all’eleganza e sobrietà di stile. Quel territorio attualmente dominato dalle varie Aston Martin Vantage, Porsche 911 e Bentley Continental GT in cui l’ultima nata di Maranello si lancia in corsa per dare battaglia. Infine veniamo al prezzo: questo sogno del Cavallino dal fascino delle Ferrari anni ’60 che vi catapulterà in una nuova Dolce Vita parte da un listino di 200.936 euro tasse incluse.

FERRARI ROMA SCHEDA TECNICA

• Motore: V8 – 90° Turbo
• Cilindrata totale: 3855 cc
• Alesaggio e corsa: 86,5 mm x 82 mm
• Potenza massima: 456 kW (620 CV) a 5750 – 7500 giri/min.
• Coppia massima: 760 Nm a 3000 – 5750 giri/min.
• Regime massimo: 7500 giri/min.

DIMENSIONE E PESI

• Lunghezza: 4656
• Larghezza: 1974
• Altezza: 1301 mm
• Passo: 2670 mm
• Carreggiata anteriore: 1652 mm
• Carreggiata posteriore: 1679 mm
• Peso in ordine di marcia: 1570 kg
• Peso a secco: 1472 kg
• Peso secco/potenza: 2,37 kg/CV
• Capacità vano baule: 272 litri / 345 litri
• Capacità serbatoio benzina: 80 litri

PNEUMATICI E CERCHI

• Anteriore: 245/35 ZR20; 8j x 20’’
• Posteriore: 285/35 ZR20; 10j x 20’’

FRENI

• Anteriore: 390 mm x 34 mm
• Posteriore: 360 mm x 32 mm
• TRASMISSIONE E CAMBIO
• Controlli elettronici: Cambio F1 a doppia frizione 8 marce
EPS, VDC, ABS con EBD, F1-TCS, E-diff3, SSC 6.0, FDE, SCM-E Frs

PRESTAZIONI

• 0-100 km/h 3,4 secondi
• 0-200 km/h 9,3 secondi
• Velocità massima > 320 km/h

CONSUMO ED EMISSIONI DI CO2

• In fase di omologazione

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati