Volkswagen e-Crafter: la produzione del furgone elettrico a Wrzesnia

Autonomia dichiarata di 173 chilometri

Volkswagen e-Crafter ha avviato la produzione nello stabilimento polacco di Wrzesnia. Dopo quasi due anni di coproduzione con la fabbrica principale del marchio di Hannover, sarà compito della sede polacca portare avanti la produzione di tutte le versioni del veicolo commerciale della casa tedesca. Un modello presentato un paio di anni fa, con un’autonomia di 173 chilometri.

I dati del Volkswagen e-Crafter

Il furgone elettrico è spinto da un motore da 136 cavalli e 290 Nm di coppia massima e permette di viaggiare ad una velocità massima di 90 chilometri orari. Il propulsore è integrato nella parte anteriore del mezzo, mentre la batteria agli ioni di litio è alloggiata nel sottoscocca.

La portata massima dichiarata è di 1,72 tonnellate, per riuscire a soddisfare le aziende che operano nell’area urbana: corrieri espressi, aziende di logistica, artigiani, commercianti al dettaglio e aziende di fornitura elettrica. Con un’autonomia dichiarata è di 173 chilometri.

I sistemi di assistenza alla guida dell’e-Crafter

Il Volkswagen e-Crafter è dotato di numerosi sistemi di assistenza alla guida di serie, soprattutto per favorire le manovre: ParkPilot con sistema di protezione delle fiancate, telecamera multifunzione anteriore ed una telecamera per la retromarcia. Inoltre, è il primo veicolo commerciale della sua categoria dotato di sistema di frenata anti collisione multipla di serie.

Non manca anche la tecnologia all’interno dell’abitacolo, con il sistema di navigazione Discover Media, con App Connect per l’interfaccia con gli smartphone, il climatizzatore automatico Climatronic ed il riscaldamento dei sedili. A richiesta, mediante “Car-Net Guide & Inform” è possibile anche usufruire dei servizi online mobili.

Leggi altri articoli in Veicoli commerciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati