Polestar 2: consegnata la prima vettura in Europa

Polestar 2: consegnata la prima vettura in Europa

Doppio motore elettrico, 500 km di autonomia

Polestar 2: consegnata la prima vettura in Europa

La Polestar 2 sbarca in Europa. Il primo esemplare della berlina elettrica ad alte prestazioni, con 500 km di autonomia, è stata consegnata in Svezia, nella sede centrale di Goteborg. Si tratta di un modello con livrea Thunder e con gli interni vegani WeaveTech carbone. Le consegne continueranno durante l’estate in Europa, Cina e Nord America, anche se non ci sono news specifiche per l’Italia.

“Ho ordinato la Polestar 2 il giorno del lancio – commenta la cliente svedese Sture Stensson, alla consegna della vettura – È la mia prima auto elettrica e ho montato dei pannelli solari sul tetto per ricaricarla facilmente. Ho letto tutte le straordinarie recensioni sui giornali e online, e nel corso degli anni ho scelto molte auto nuove, ma questo è il momento più entusiasmante di tutti”.

Forme levigate e coda da sportiva

Con l’assetto rialzato da crossover e le forme da berlina a cinque porte con un accenno di coda, la Polestar 2 si presenta come una moderna fastback dalla forte personalità. Il design del nuovo veicolo svedese è caratterizzato da tratti tesi che si estendono su una carrozzeria levigata, sulla quale spicca il tetto “sospeso” grazie ai montanti verniciati in nero.

La coda assume maggiore sportività grazie al grande montante posteriore e ai fanali uniti da una striscia a LED che si estende sul portellone. La Polestar 2 misura 4,6 metri in lunghezza, 10 cm in meno rispetto alla Tesla Model 3, modello col quale si pone in diretta concorrenza.

Interni dallo stile minimal

Gli interni della vettura del marchio svedese puntano su minimalismo e sobrietà, senza tralasciare l’aspetto tecnologico come si evince dalla presenza del display touch verticale da 11 pollici dell’impianto d’infotainment al centro delle consolle.

La Polestar 2 dispone anche del sistema di apertura delle porte e di accensione del motore tramite smartphone, grazie alla tecnologia della chiave virtuale integrata nel telefonino, soluzione questa progettata principalmente per i servizi di noleggio e car sharing.

Percorre 500 km con una carica, sviluppa 408 CV

Sotto il cofano della Polestar 2 ci sono due motori elettrici che sviluppano 408 CV di potenza complessiva, supportati da una batteria da 78 kWh che consente alla vettura di disporre di un autonomia di 500 chilometri.

Grazie anche alla trazione integrale, l’elettrica scatta da 0 a 100 km/h in meno di 5 secondi. Polestar offre in aggiunta il pacchetto sportivo Performance Pack che include cerchi da 20 pollici, ammortizzatori Ohlins e freni Brembo.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati