Skoda: nel primo semestre 2020 risultato operativo a 228 milioni nonostante il Covid-19

Skoda: nel primo semestre 2020 risultato operativo a 228 milioni nonostante il Covid-19

Vendite in calo del 33,6%

Skoda: nel primo semestre 2020 risultato operativo a 228 milioni nonostante il Covid-19

Sui conti di Skoda del primo semestre dell’anno pesano inevitabilmente gli effetti della pandemia da coronavirus, in particolare su vendite, consegne e indici finanziaria.

Nonostante il blocco produttivo e dei canali di vendita per diverse settimane, Skoda Auto nei primi sei mesi dell’anno ha registrato un fatturato di 7,55 miliardi di euro, in calo del 25% rispetto allo stesso periodo di un anno fa, ma con un risultato operativo che ha comunque raggiunto quota 228 milioni di euro. Il margine operativo si è attestato al 3%.

Giù consegne e vendite, rispettivamente -31,6% e -33,6%

Nel periodo gennaio-giugno 2020 Skoda ha consegnato complessivamente 426.700 vetture, con una flessione del 31,6% rispetto al primo semestre 2019. In calo, con un -33,6%, anche le vendite. Nonostante il trend negativo la Casa boema ha continuato ad investire nel futuro e nello sviluppo dell’azienda come testimoniano i 261 milioni di euro alla voce investimenti.

Bernhard Maier ex CEO di Skoda (in carica al momento di questa dichiarazione) che lascia il posto a Thomas Schäfer spiega: “Skoda Auto ha ottenuto ottimi risultati negli anni passati e ha una solida situazione finanziaria. In risposta alle eccezioni difficoltà dovute alla pandemia in corso, abbiamo subito intrapreso misure estese di stabilizzazione, che stanno già mostrando i loro frutti. Sono convinto che Skoda uscirà da questa delicata situazione ancora più forte”.

Fiducia per i prossimi mesi aspettando l’Enyaq iV

Dopo i momenti più difficili, da fine aprile Skoda ha riportato gradualmente a regime, come previsto, la produzione dei automobili e spera nei prossimi mesi di recuperare il terreno perduto in termini di vendite e consegne. A dare ulteriore spinta all’offensiva di Skoda sul mercato arriverà presto anche la Enyaq iV, il nuovo crossover elettrico che sarà presentato a settembre.

Calo diffuso delle consegne in tutto il mondo

Guardando ai singoli mercati, nel primo semestre 2020 Skoda ha visto scendere le consegne in Europa occidentale (-34,1%), così come in Europa centrale (-23,5%) e in Europa orientale (-32%). Consegne giù anche sul mercato domestico, quello della Repubblica Ceca (-17,9%), in Germania (-35,8%), in Cina, suo mercato principale a livello mondiale (-38,5%), in Russia (-14,1%) e in India (-48,4%). Crescita importante invece in Turchia, con un +45,8% di vetture consegnate. Relativamente ai modelli di Skoda calano le vendite di tutti, ad eccezione di Kamiq e Scala.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati