Tesla Model S P90D vs Porsche Taycan Turbo: qual è la berlina elettrica più veloce di tutte? [VIDEO]

Tesla Model S P90D vs Porsche Taycan Turbo: qual è la berlina elettrica più veloce di tutte? [VIDEO]

Basteranno i 680 CV della Porsche contro i 760 CV della Tesla Model S?

Tesla Model S P90D vs Porsche Taycan Turbo: qual è la berlina elettrica più veloce di tutte? [VIDEO]

Non è un segreto che la nuova Porsche Taycan sia stata costruita dal produttore tedesco apposta per mettere in crisi la prima ed unica berlina elettrica ad alte prestazioni, ovvero la Tesla Model S. Ci sarà riuscita? Prendendo in considerazione le opinioni dei vari clienti propensi ad acquistare un’auto di questo target pare proprio di si, ma sarà all’altezza dell’americana anche in termini di performance? Il canale YouTube LoveCars ha deciso di scoprirlo in una gara di accelerazione. Per non farsi mancare nulla, il circuito era anche pesantemente bagnato, quindi si è andati ad analizzare anche la capacità di gestire tutta quella coppia su un fondo altamente viscido.

La Porsche Taycan riuscirà ad impensierire la Tesla Model S?

La gamma Tesla Model S è stata completata nel 2015/2016 quando il produttore americano ha rilasciato la versione P90D Lidicrous, ovvero una potenza di ben 762 CV 1.313 Nm di coppia grazie ai suoi due motori elettrici. Recentemente questa variante è stata sostituita dalla più performante P100D e successivamente dalla Model S Performance Raven. In passato avevamo visto una gara di accelerazione tra la Performance Raven e la Turbo S e le due berline sembravano davvero molto vicine anche in dirittura d’arrivo. Vediamo oggi come si comportano queste due versioni a confronto.

Le due auto scattano al via praticamente attaccate, con lo stesso spunto da fermo e la stessa progressione. Tuttavia, dopo circa 40 metri, la Taycan Turbo inizia a macinare qualche metro di vantaggio che continuerà a crescere fino alla linea del traguardo. Bisogna ricordare che la tedesca presenta circa 100 CV in meno dell’americana, con i suoi 680 CV.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati