Auto rubata ritrovata: come comportarsi?

Auto rubata ritrovata: come comportarsi?

Come poter ritornare a circolare con la propria auto

Auto rubata ritrovata: come comportarsi?

Il furto d’auto è uno dei rischi di un proprietario della vettura, soprattutto se non ha un box dove tenerla e deve lasciarla in strada, in particolare di notte. Tuttavia, in più di un caso la vettura rubata viene poi ritrovata e riconsegnata al legittimo proprietario. Ma è necessario conoscere alcune regole, per potersi rimettere al volante della propria vettura, dopo il ritrovamento.

Il ‘rientro in possesso’ al PRA

Quando l’auto viene rubata, oltre alla denuncia del furto, dopo 30 giorni è necessario trascrivere al PRA la perdita di possesso del veicolo. Una volta ritrovata la vettura, entro quaranta giorni dal ritrovamento, sarà necessario richiedere al PRA la registrazione del ‘rientro in possesso’.

Per effettuare questa richiesta, è necessario avere tre documenti: il certificato di proprietà cartaceo su cui risulta la perdita del possesso del veicolo. In caso di furto o smarrimento del certificato è necessario richiederne il duplicato, unicamente alla richiesta di registrazione.

Il secondo documento necessario è la nota di presentazione (nel retro del certificato di proprietà o con il modello NP3C), poi serve il provvedimento emesso dalle autorità competenti con il quale si dispone la riconsegna del veicolo. Per effettuare la richiesta, serve solo pagare le imposte di bollo: 32 euro se si utilizza il CdP oppure 48 euro in caso di utilizzo del modello NP3C.

L’auto ritrovata e l’assicurazione

Passando all’assicurazione, se l’auto viene ritrovata prima di aver ricevuto il risarcimento per il furto e senza danni, si potrà rientrare in possesso del mezzo senza particolari problemi. Se la restituzione del premio assicurativo è già avvenuta, il veicolo non potrà circolare finché non viene stipulato un nuovo contratto assicurativo.

Se il mezzo viene ritrovato dopo l’avvenuto risarcimento per il furto da parte dell’assicurazione, invece, fa sì che la proprietà dell’auto sia trasferita alla compagnia assicuratrice che ne potrà disporre totalmente per poter recuperare quanto versato all’assicurato.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati