Toyota e Amazon stringono l’accordo per sviluppare assieme nuovi servizi di mobilità

Toyota e Amazon stringono l’accordo per sviluppare assieme nuovi servizi di mobilità

Auto connesse alla rete, nuova piattaforma globale e scambio di dati tra le due superpotenze. Ecco cosa cambia con l'accordo

Toyota e Amazon stringono l’accordo per sviluppare assieme nuovi servizi di mobilità

Si implementa la partnership tra Toyota e Amazon che hanno raggiunto l’accordo per una nuova collaborazione al fine di sviluppare servizi di mobilità raccogliendo dati utili alla sicurezza e al comfort degli automobilisti.

La piattaforma globale

L’accordo tra la Casa giapponese e il colosso statunitense prevede che Amazon realizzi una piattaforma globale denominata Amazon Web Services (AWS) capace di aiutare ad analizzare, gestire ed elaborare tutti i dati della flotta mondiale dei veicoli Toyota.

Cosa cambia

Tutti questi dati provenienti dalle auto connesse alla rete daranno un imput preciso per la progettazione di nuovi modelli con specifici parametri, oltre allo sviluppo di car sharing, rideshare, noleggio a servizio completo, avvisi di notifica proattive per la manutenzione del veicolo e assicurazioni personalizzate in base al comportamento di guida.

Big data

Tutto questo porterà a un più rapido passaggio verso le tecnologie di mobilità CASE (Connected, Autonomous / Automated, Shared and Electric). Shigeki Tomoyama, Chief Production Officer Toyota, ha dichiarato: “la connettività guida tutti i processi di sviluppo: produzione, vendita e assistenza nel settore automobilistico. Espandere il nostro accordo con AWS per rafforzare la nostra piattaforma di dati sui veicoli sarà un grande vantaggio per le attività all’interno di Toyota”.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati